Covid-19, dalla Cina via alle prenotazioni online per i vaccini Sinopharm

Salute e Benessere

La China National Pharmaceutical Group, anche conosciuta come Sinopharm, ha avviato il processo sia a Pechino sia a Wuhan. Sarebbero già oltre 150mila le persone che hanno aderito al programma di prenotazione

La corsa al vaccino contro il coronavirus è giunta ad uno step importante, almeno in Cina. Succede grazie alla China National Pharmaceutical Group, anche conosciuta come Sinopharm, che ha già avviato le prenotazioni online legate ai propri vaccini contro il Covid-19, sia a Pechino che a Wuhan, capoluogo della provincia dell'Hubei e primo focolaio in cui è stato rilevato il coronavirus nel mondo.

TOPSHOT - In this picture taken on April 29, 2020, an engineer works at the Quality Control Laboratory on an experimental vaccine for the COVID-19 coronavirus at the Sinovac Biotech facilities in Beijing. - Sinovac Biotech, which is conducting one of the four clinical trials that have been authorised in China, has claimed great progress in its research and promising results among monkeys. (Photo by NICOLAS ASFOURI / AFP) / TO GO WITH Health-virus-China-vaccine,FOCUS by Patrick Baert
Vaccino anti-Covid - ©Ansa

Le priorità di somministrazione

approfondimento

Coronavirus, Johnson & Johnson sospende i test sul vaccino

La notizia è stata riportata, tra gli altri, anche da "La Stampa" e dal “Global Times” che cita fonti di informazione locali. Secondo quanto appreso, la Sinopharm avrebbe stabilito di fornire gratuitamente il vaccino agli studenti cinesi che intendono studiare all'estero in un periodo che va da novembre a gennaio 2021. Si tratterebbe del primissimo gruppo di persone a cui il vaccino anti-Covid potrebbe essere somministrato. "Attribuiamo grande importanza agli studenti che studiano fuori dalla Cina e speriamo di fornire loro una protezione efficace, sicura e completa, in linea con quanto stabilito dalla legge", ha detto proprio al “Global Times” una fonte vicina alla Sinopharm. Oltre a loro, anche gli operatori sanitari che lavorano in prima linea potranno usufruire della priorità, sfruttando l’"uso urgente" del farmaco stesso.

I numeri legati al vaccino

In base a quanto appreso, sarebbero già più di 152.000 le persone che hanno prenotato i vaccini e altre 747.572 avrebbero dato la disponibilità a farlo, proprio in questi giorni. La China National Pharmaceutical Group, secondo ciò che riporta la stampa locale, ha sviluppato due prodotti vaccinali, entrati nei test di fase III che coprono gruppi di campioni in 125 Paesi nel mondo. In linea con le leggi e le normative, Sinopharm ha ricevuto il via libera per l'utilizzo di emergenza del vaccino contro il coronavirus lo scorso 22 luglio.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24