Covid-19, raddoppiati i contagi nelle scuole di Milano in una settimana

Salute e Benessere

I numeri, comunicati da Ats Città Metropolitana di Milano parlano di 85 positivi al coronavirus e 1471 persone in isolamento e fanno riferimento alla settimana dal 28 al 4 ottobre. Due casi anche alla Bocconi

L'Agenzia di tutela della salute (Ats) di Milano ha comunicato il bilancio in termini di contagio da coronavirus alla terza settimana dopo la riapertura delle scuole milanesi. I numeri, scrive il Corriere della Sera, indicano 85 nuovi casi di positività al Covid-19 e 1.471 persone in isolamento. Inoltre, è giunta anche una prima segnalazione dal mondo universitario: nello specifico, all'interno del campus della Bocconi due studenti sono risultati positivi al tampone.

I numeri nel dettaglio nelle scuole

approfondimento

Covid, 185 scuole chiuse e oltre 1.280 con contagi. La situazione

A Milano, come detto, nella settimana dal 28 settembre al 4 ottobre si segnalano 85 positivi e 1.471 persone in isolamento, all'interno del sistema scolastico. Analizzando il dato nel dettaglio scopriamo che si tratta di 1.420 alunni e 51 operatori. Di questi 85 casi positivi, 57 sono di Milano città, 26 di Milano provincia e 2 della provincia di Lodi. Lo comunica sempre Ats Città Metropolitana di Milano. Dando uno sguardo alle cifre dei giorni scorsi si può parlare di un raddoppio sia dei contagi che delle quarantene perché nella settimana dal 20 al 26 settembre si registravano 43 casi positivi con 771 persone in isolamento.

 

La situazione alla Bocconi

Tornando all'ateneo milanese, il Corriere della Sera informa che dopo l'accertamento delle due positività al coronavirus sono stati isolati tutti i 190 presenti nello studentato. Molti, si legge, “ se ne sono andati appena si è saputo dei contagi e del rischio quarantena”. "Abbiamo intervistato gli studenti positivi per tracciare i contatti. E potrebbero essere numerosi, se hanno già iniziato a frequentare i corsi. Sono partiti i tamponi ed è previsto l’isolamento fino all’esito delle analisi, per chi ha sintomi e per i contatti più stretti” ha spiegato Marino Faccini, direttore Malattie infettive Ats. Durante lo screening le attività dell'università proseguiranno regolarmente e sarà possibile seguirle online e da remoto.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24