Coronavirus, Oms nuove linee guida sulle mascherine: “Da sole non bastano”

Salute e Benessere

Nel documento l’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda ai Governi di incoraggiare l’utilizzo dei dispositivi di protezione “dove c'è un'ampia diffusione del virus e la distanza fisica è difficile da mantenere, come i trasporti pubblici, i negozi o in altri ambienti chiusi e affollati”

Le mascherine rappresentano un’efficace arma nella lotta contro il coronavirus Sars-Cov-2 e il loro utilizzo è fondamentale soprattutto quando non è possibile rispettare le misure di distanziamento, “ma da sole non bastano”.

Questa è la posizione dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), che ha diffuso sul sito ufficiale delle nuove linee guida sull’utilizzo dei dispositivi di protezione, in uso ormai da mesi per l’emergenza coronavirus. 

Le nuove raccomandazioni, “sono un aggiornamento di quello che diciamo da mesi”, ha spiegato il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel consueto briefing sulla pandemia, ribadendo come le “mascherine da sole non bastino a proteggere contro il Covid-19”. “Alla luce della situazione attuale, l'Oms raccomanda i governi ad incoraggiare l'uso delle mascherine dove c'è un'ampia diffusione del virus e la distanza fisica è difficile da mantenere, come i trasporti pubblici, i negozi o in altri ambienti chiusi e affollati”, ha aggiunto il capo dell'Agenzia dell'Onu.

 

Le nuove linee guida dell'Oms 

 

Nell’aggiornamento delle raccomandazioni sull’utilizzo delle mascherine, l’Organizzazione Mondiale della Sanità invita le persone di età superiore a 60 anni e quelle con patologie pregresse a indossare una mascherina medica in situazioni in cui il distanziamento sociale non può essere mantenuto. Tutti gli altri "devono indossare mascherine di tessuto a tre strati”. Nelle nuove indicazioni, gli esperti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità forniscono anche dei suggerimenti su come produrle in casa, con dettagli sugli strati e sui materiali da utilizzare.

 

Proteste USA, Oms: “È necessario proteggere se stessi e gli altri”

 

"Abbiamo di sicuro assistito a molta passione questa settimana, con gente che ha sentito il bisogno di uscire ed esprimere i propri sentimenti. Chiediamo loro di ricordare che è necessario proteggere se stessi e gli altri", ha dichiarato la portavoce  dell’Organizzazione Mondiale della Sanità Margaret Harris, riferendosi alle proteste attualmente in corso negli Stati Uniti. "Non è finita. Non sarà finita fino a quando non ci sarà più il virus in nessuna parte del mondo", ha concluso Harris, ricordando che al momento l'epicentro della pandemia di coronavirus sia in Paesi dell'America Centrale, del Sud e del Nord America.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.