Coronavirus, raccolti da Club Medici 20mila euro per l'emergenza sanitaria

Salute e Benessere

Sono frutto dell’iniziativa #Kill Covid, messa in piedi dall’Associazione per destinare fondi utili all’acquisto di dispositivi di protezione individuale destinati all’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo e alla Fimmg, la Federazione italiana dei medici di medicina generale

Club Medici è un’associazione dei medici per i medici che opera sul territorio nazionale ed è aperta a tutti gli iscritti agli albi provinciali, in particolare a medici chirurghi e odontoiatri. Da oltre vent’anni si prende cura del medico nel suo percorso professionale e di vita, garantendo un’assistenza costante e personalizzata, conta quasi 34.000 iscritti ed oggi può annunciare un importante traguardo, quello della donazione di 20.000 euro raccolti e bonificati in poco più di un mese, nell’ambito dell’iniziativa #Kill Covid.

La campagna di solidarietà

approfondimento

Coronavirus Italia, in calo i ricoveri e in aumento i guariti

Si tratta di una campagna di solidarietà che ha visto l’Associazione impegnata nel sostegno economico prima all’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo (a cui è stata destinata la somma di 10mila euro) e poi alla Fimmg, la Federazione italiana dei medici di medicina generale, impegnata a reperire e distribuire dispositivi di protezione individuale per i medici sparsi sul territorio italiano e fondamentali con l’avvio della “fase 2”, a cui sono stati donati gli altri 10mila euro raccolti. Entrambe due realtà in prima linea nella battaglia al Covid-19, che hanno sofferto le criticità legate all’emergenza e che ora potranno contare su un aiuto concreto. Come spiega l’Associazione, dopo una prima donazione, alla fine di marzo, all’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, l’attenzione si è spostata sul territorio, a supporto dei medici di base e degli operatori sanitari, tutti impegnati nel fondamentale compito di presidio ed assistenza ai pazienti fuori degli ospedali. Per questo motivo è stata individuata la Fimmg come secondo destinatario della campagna solidale.

Un atto di generosità

“I dpi sono indispensabili con l’ingresso del Paese nella fase 2. Ci aspettiamo, infatti, un aumento delle attività negli studi medici e di conseguenza tutti dovranno essere provvisti di mascherine, dottori e pazienti. La situazione sta migliorando ma siamo ancora lontani dal raggiungere il fabbisogno necessario. Per questo abbiamo attivato una campagna di raccolta e di reperimento, per tamponare il più possibile questa carenza. Ringraziamo Club Medici per questo atto di generosità che testimonia ancora una volta l’attenzione dell’Associazione per il mondo dei medici”, ha detto il vice segretario nazionale di Fimmg, Pier Luigi Bartoletti. “L’operazione #Kill Covid si chiude con grande soddisfazione da parte di Club Medici: siamo fieri di aver raggiunto gli obiettivi che ci eravamo prefissati, ovvero poter dare un aiuto concreto a chi ha affrontato con coraggio un’emergenza tanto imprevedibile quanto drammatica”, ha commentato invece il presidente di Club Medici, Vincenzo Pezzuti.

Salute e benessere: Più letti