Malaria, l’allattamento al seno può proteggere i bimbi dalla malattia

Salute e Benessere
Immagine di archivio (Getty Images)

Lo hanno dimostrato i ricercatori dell’Università dell’Australia Occidentale nel corso di uno studio condotto su dei campioni di latte provenienti da madri che trasportano il parassita Plasmodium senza sintomi 

I ricercatori dell’Università dell’Australia Occidentale hanno scoperto che le madri che allattano possono vaccinare naturalmente i loro bambini contro la malaria, una delle patologie contagiose più mortali al mondo. I risultati del loro studio, pubblicati sulla rivista specializzata JAMA Pediatrics, potrebbero rappresentare un punto di svolta per la prevenzione della malattia. Ogni anno si verificano oltre 200 milioni di casi di malaria in tutto il mondo, soprattutto in Africa, e i bambini di età inferiore ai cinque anni rappresentano i due terzi di tutti i decessi.

L’ipotesi dei ricercatori

L’allattamento al seno rappresenta il modo più efficacie per prevenire nei bambini le malattie infettive respiratorie e gastrointestinali. Finora esistevano delle prove contrastanti sul fatto che potesse proteggere anche dalla malaria, ma grazie allo studio dell’ateneo australiano la situazione potrebbe cambiare. “Sulla base della nostra esperienza nel campo della prevenzione delle allergie attraverso l'allattamento al seno abbiamo ipotizzato che la presenza di antigeni della malaria (proteine) nel latte materno stimolasse la difesa immunitaria antimalarica, riducendo il rischio di malaria nei neonati allattati al seno", spiega Valerie Verhasselt, professoressa della School of Molecular Sciences dell’Università dell’Australia Occidentale.

Gli antigeni della malaria contenuti nel latte materno

Per verificare la loro ipotesi, i ricercatori hanno condotto una ricerca su delle donne con figli in Uganda. Sono così riusciti a dimostrare per la prima volta che il 15% dei campioni di latte provenienti da madri che trasportano i parassiti della malaria (protozoo del genere Plasmodium) senza sintomi contiene antigeni della malattia. Allattando al seno i figli, queste donne possono vaccinarli naturalmente contro la patologia. I ricercatori ipotizzano che somministrando il vaccino antimalarico alle madri si potrebbero incrementare ulteriormente i livelli di antigene delle malaria nel latte, fornendo così una protezione più duratura ai bambini.

La lotta contro la malaria nel 2019

Nel corso del 2019 la comunità scientifica ha compiuto degli importanti passi avanti nella lotta contro la malaria, riuscendo non solo a creare il primo atlante cellulare della malattia, ma anche a identificare la proteina che la rende resistente ai farmaci. Inoltre, in Malawi, Ghana e Kenya è stato messo a disposizione un primo vaccino per i bambini di età inferiore ai due anni. 

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24