Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Vaccini, lo Stato di New York abolisce esenzione per motivi religiosi

Immagine di archivio (Getty Images)
2' di lettura

Le comunità di ebrei ortodossi, nelle quali è dilagata l’epidemia di morbillo, saranno ora costrette a vaccinare i bambini iscritti a scuola. La legge è stata approvata dalle due camere e firmata dal governatore Cuomo.

Lo Stato di New York non permetterà più di ottenere esenzioni dalle vaccinazioni per motivazioni religiose, una decisione presa in seguito all’epidemia di morbillo scoppiata negli Stati Uniti negli ultimi mesi. Il governatore Andrew Cuomo ha firmato la nuova legge, approvata dalle camere del congresso di New York, che entra così a far parte dei pochi stati che hanno abolito il permesso ai bambini di non vaccinarsi a causa di ragioni legate alla religione. Secondo i dati diffusi dall’agenzia federale Cdc, nella Grande Mela sono già stati accertati nel 2019 588 casi di morbillo, oltre la metà dei 1022 riscontrati in totale in tutta la nazione.

New York, ebrei ortodossi dovranno vaccinarsi

In seguito alla nuova legge approvata dallo Stato di New York, quindi, anche le comunità ebree ortodosse di Brooklyn e Rockland, all’interno delle quali è stata accertata la maggior parte dei casi di morbillo di New York, saranno obbligate a far vaccinare i propri bambini iscritti a scuola. Prima della misura introdotta, infatti, i genitori di questi gruppi potevano rifiutarsi di vaccinare i propri figli invocando “genuine e sincere credenze religiose”. L’abolizione dell’esenzione firmata da Andrew Cuomo ha effetto immediato e gli scolari non vaccinati avranno ora 30 giorni di tempo per dimostrare di aver ottenuto la prima dose di vaccino richiesta.

Usa, gli stati che hanno abolito esenzione da vaccinazioni

Esenzioni dai vaccini simili a quella abolita dallo Stato di New York sono attualmente ancora presenti in 45 stati del Paese, ma l’epidemia di morbillo ha sollevato molte preoccupazioni a riguardo. La California ha già revocato il permesso di non vaccinarsi sulla base di convinzioni personali nel 2015 dopo ben 147 casi di morbillo causati da un’epidemia scatenatasi a Disneyland. Allo stesso modo, anche Arizona, West Virginia, Mississippi e Maine hanno già abolito l’esenzione. Come riporta la CNN, secondo il commissario del dipartimento di Salute e Igiene Mentale della città di New York Oxiris Barbot la nuova legge non contrasta soltanto la malattia infettiva ma “anche i no vax e il loro messaggio, pericoloso tanto quanto il virus più contagioso sulla faccia della Terra”. 

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"