Malattie intestino, in Italia la spesa è di 400 milioni l'anno

Salute e Benessere
(Foto archivio Ansa)
Medico_paziente_GettyImages-51602914

Lo rivelano due ricerche presentate il 13 luglio a Roma, secondo cui i maggiori esborsi sarebbero quelli destinati ai farmaci per curare le patologie. Il costo medio per un paziente affetto da morbo di Crohn è di 746 euro l'anno

Le malattie infiammatorie croniche intestinali costano, in Italia, 412 milioni di euro ogni anno. È quanto si apprende da due studi effettuati rispettivamente dal Centro Eehta del Ceis dell'Università di Tor Vergata e dall'associazione di malati Amici Onlus, presentati il 13 luglio nel corso del convegno "Ibd: impatto sociale e analisi dei costi correlati" organizzato a Roma.

Le maggiori spese sono per i farmaci

I due lavori hanno analizzato in dettaglio quelle che sono le voci che contribuiscono all'enorme spesa destinata alla cura di queste patologie. È il capitolo farmaci quello che pesa di più sui 412 milioni, con il 57% della spesa totale. Seguono poi le ospedalizzazioni con il 22% e le visite specialistiche con il 21%. Inoltre, spiegano le due ricerche, sono 21 milioni gli euro spesi ogni anno per l'assistenza previdenziale dell'Inps per assegni ordinari di invalidità e pensioni di inabilità. Queste cifre riguardano più di 200mila persone affette in Italia da queste patologie croniche intestinali. "Considerando che i costi diretti sanitari e non sanitari nello studio ammontano a più di 400 milioni di euro, ci si può rendere conto quanto anche il peso sociale rappresenti un elemento da tenere in considerazione nella valutazione dell'impatto complessivo delle malattie infiammatorie croniche intestinali", ha detto Francesco Saverio Mennini, direttore del centro Eehta del Ceis.

Costi medi per oltre 2mila euro l'anno

Salvatore Leone, direttore della Amici Onlus, ha analizzato quelli che sono i costi medi per paziente legati alle patologie dell'intestino. "Il costo a carico del paziente affetto da morbo di Crohn o colite ulcerosa - ha spiegato lo specialista - è di 746 euro mentre, considerando le perdite di produttività generate dall'essere affetto da tale malattia, i costi medi raggiungono i 2.258 euro in un anno". Presenti all'incontro di presentazione anche i senatori Maria Rizzotti e Pierpaolo Sileri. Per la prima occorre realizzare un registro nazionale per monitorare non solo i casi epidemiologici ma anche i percorsi terapeutici e assistenziali. Sileri, che è presidente della commissione Igiene e Sanità del Senato, ha parlato dell'incidenza di queste patologie anche in giovane età: "Il 20% dei malati di malattie infiammatorie croniche intestinali ha meno di 20 anni", ha detto.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.