Violentarono minorenne a Capodanno: due arresti a Roma

Lazio
©IPA/Fotogramma

Due giovani sono finiti ai domiciliari con l'accusa di aver violentato una ragazza durante una festa in una villetta un anno fa. Disposto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e l’obbligo di dimora per un terzo soggetto

ascolta articolo

Tre ragazzi sono accusati di avere violentato una minorenne durante una festa avvenuta a Roma in una villetta la notte di Capodanno del 2021, un anno fa. Per questo i carabinieri della Compagnia Cassia hanno dato esecuzione ad una ordinanza cautelare nei confronti dei tre giovani di età compresa tra i 19 e i 21 anni.

Le accuse

Nei loro confronti la Procura contesta, a vario titolo, i reati di violenza sessuale e violenza sessuale di gruppo aggravata. In due sono finiti ai domiciliari, mentre per il terzo ragazzo è stato disposto l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e obbligo di dimora a Roma. Secondo quanto accertato dai carabinieri la vittima venne abusata quando si trovava in uno stato di alterazione psicofisica, forse per l'assunzione di alcol e sostanze stupefacenti.

La denuncia della vittima

L'indagine venne avviata a seguito della denuncia formalizzata il 2 gennaio dello scorso anno dalla ragazza, che all'epoca non aveva ancora compiuto 17 anni. La giovane raccontò ai carabinieri di avere subito una violenza nella notte tra il 31 dicembre 2020 e il primo gennaio 2021 ad opera di alcuni ragazzi, che non aveva mai visto prima, durante una festa organizzata in una villetta a schiera, nella zona di Primavalle. La ragazza venne accompagnata in ospedale dove i medici riscontrarono lesioni compatibili con una violenza sessuale e certificarono una prognosi di 30 giorni.

Le indagini

A quella festa erano presenti almeno tre comitive di amici. Gli investigatori hanno quindi dovuto in primo luogo ricostruire chi fosse in quella villetta quella sera, avvalendosi di intercettazioni telefoniche ed ambientali, unite ad una attività di osservazione a distanza. Determinante ad inchiodare i responsabili sono state le intercettazioni disposte dal pubblico ministero. In una serie di dialoghi i tre, tra cui non figura il proprietario della casa dove sono avvenute le violenze, commentano quanto avvenuto la notte di San Silvestro. Ad aprile 2021, dopo una serie di audizioni svolte, le indagini si sono di fatto concluse. Oggi l'applicazione delle misure cautelari anche se gli accertamenti proseguiranno con l'obiettivo di fare chiarezza su ogni elemento relativo a quella festa.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24