Covid Lazio, il bollettino: 1.474 contagi su 57.365 tamponi

Lazio
©IPA/Fotogramma

Il rapporto tra positivi e tamponi è al 2,5%, i casi a Roma sono 681. I posti di terapia intensiva occupati sono 106 

ascolta articolo

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi nel Lazio

 

Nel Lazio su 57.365 tamponi si registrano 1.474 nuovi casi di Covid, 12 decessi, 769 ricoverati (+4), 106 le terapie intensive (+7) e 1.040 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 2,5%, i casi a Roma sono 681. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI IN ITALIA E NEL MONDO - I DATI DEI VACCINI IN ITALIA)

19:42 – Accese le luci dell'albero di Natale allo Spallanzani

Accese le luci dell'albero di Natale, donato dal Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri, nel piazzale dello Spallanzani di Roma. "Il messaggio che vogliamo lanciare stasera dallo Spallanzani è 'viva la possibilità di tornare a vivere con gioia e con serenità il Natale - ha detto il direttore dell'istituto Francesco Vaia -. Continueremo la nostra battaglia ponendoci al servizio delle persone e invitiamo i cittadini ancora una volta a vaccinarsi e a rispettare le misure. Quasi 2 anni fa agli italiani abbiamo detto non abbiate paura, erano i giorni del ricovero della coppia cinese - ricorda Vaia -. Oggi, come allora, diciamo agli italiani non abbiate paura, usciamo dall'emergenza, riprendiamoci la vita e non torniamo indietro". Presente alla cerimonia l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato, che ha ringraziato operatori sanitari, medici, ricercatori, OSS e ha annunciato: "partiremo anche qui allo Spallanzani con le prime vaccinazioni pediatriche per la fascia 5-11 anni". Per D'Amato, "L'accensione di questo albero è un simbolo. Un messaggio di speranza e ringraziamento". Presente, tra gli altri, il generale. Antonio Marzo, Comandante delle Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri.

19:06 - Green pass, due persone denunciate a Roma: uno ha violato la quarantena

Due persone sono state denunciate dalla polizia locale a Roma nell'ambito dei controlli del Green pass sui mezzi pubblici. A piazzale Flaminio, una pattuglia del Gruppo II Parioli ha fermato un cittadino di 47 anni, all'uscita del capolinea della Roma-Viterbo. L'uomo, oltre ad essere trovato non in regola con il Green Pass, era sottoposto agli obblighi di quarantena per positività al Covid. Gli agenti lo hanno accompagnato in isolamento al Policlinico Umberto I per sottoporlo al tampone molecolare. Le analisi sono tuttora in corso. Il 47enne, oltre la sanzione prevista, è stato denunciato per violazione della quarantena. Un'altra persona è stata fermata dagli agenti del X Gruppo X Mare alla stazione Lido - Ostia Nord. Il 29enne, dopo aver scavalcato i tornelli per evitare le verifiche, ha tentato la fuga, ma è stato subito bloccato dagli operanti. Il ragazzo è risultato sprovvisto non solo del green pass ma anche del dispositivo di protezione, nonché del titolo di viaggio. Oltre alla denuncia per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, il responsabile è stato sanzionato per il mancato rispetto delle disposizioni per il contenimento del contagio.

18:54 - A Rieti obbligo di mascherina all'aperto dal 13 dicembre

Il sindaco di Rieti, Antonio Cicchetti, ha firmato oggi un'ordinanza che dispone l'obbligo di indossare le mascherine nei luoghi all'aperto dal 13 al 31 dicembre. L'ordinanza sarà in vigore dalla mezzanotte di lunedì prossimo e fino alle 24 di venerdì 31 dicembre, nella fascia oraria compresa tra le 16 e le 24 nei giorni feriali e dalle 8 alle 2 del giorno successivo nei giorni festivi e prefestivi. La misura riguarda tutto il territorio del comune di Rieti. Secondo quanto prevede lo stesso provvedimento, restano esentati dall'obbligo di indossare le mascherine all'aperto: i bambini di età inferiore ai 6 anni; le persone con patologie o disabilità incompatibili con l'uso della mascherina nonché le persone che devono comunicare con un disabile in modo da non poter fare uso del dispositivo; i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva.

17:11 - Nel Lazio 1.474 nuovi casi e 12 morti, Roma a quota 681

"Oggi nel Lazio su 20.110 tamponi molecolari e 37.255 tamponi antigenici per un totale di 57.365 tamponi, si registrano 1.474 nuovi positivi (+468), sono 12 i decessi (+2), 769 i ricoverati (+4), 106 le terapie intensive (+7) e +1.040 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 2,5%. i casi a Roma città sono a quota 681". Così l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. "Ieri record con oltre 56 mila somministrazioni con un incremento del 74% rispetto alla settimana precedente, superiore alla quota target" aggiunge D'Amato. Rispetto al 7 dicembre dello scorso anno si registrano nel Lazio 102 casi in più, 2.440 ricoveri in meno in area medica, 245 in meno in terapia intensiva, 66.050 isolati a domicilio in meno e 34 decessi in meno. "Numeri che dimostrano l'importanza della vaccinazione" sottolinea D'Amato.

17:01 - D'Amato su variante Omicron: "Ci preoccupa, ci aspettiamo casi nel Lazio"

"Ci preoccupa. Sicuramente questa variante sarà destinata, prima o poi, ad essere predominante, per cui noi ci attendiamo che vi siano dei casi anche nella nostra Regione. La preoccupazione è legata alla velocità, e noi dobbiamo essere più veloci nella copertura vaccinale. Questo è il punto di fondo". Così a Timeline, su Sky TG24, l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato rispondendo alla domanda se è preoccupato dalla variante Omicron. Mentre sul fronte del sequenziamento, D'Amato ha precisato che come Regione Lazio "abbiamo potenziato molto la rete di sequenziamento, però devo dire che questo è un po', a livello nazionale, un tallone d'Achille: noi dobbiamo e possiamo fare di più. Tempo fa si era parlato - ha ricordato l'assessore - anche di un consorzio nazionale del Governo sul sequenziamento, ma poi la cosa non ha mai preso piede. Ecco credo che questo sia un punto dove dobbiamo porre più attenzione".

16:58 - D'Amato: "Nel Lazio obiettivo vaccinare 75% bimbi 5-11 anni"

Riguardo gli studenti "la strada maestra sono le vaccinazioni. Non vedo altre soluzioni. Noi abbiamo la fascia 12-18 anni che, attualmente, è vaccinata oltre il 75% dei ragazzi, per cui pensiamo che anche la fascia sotto", quella 5-11 anni, "possa raggiungere questo obiettivo. Qualora ciò avvenisse è chiaro che tutto sarebbe più semplice, anche per la" didattica in "presenza, per la socialità, per garantire l'apertura delle scuole senza la dad". Così a Timeline, su Sky TG24, l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato che ha aggiunto: "il 13 verranno aperte le vaccinazioni, e il 15 inizieremo in sicurezza le somministrazioni anche per la fascia dai 5 agli 11 anni. Questo penso che sia la garanzia maggiore, al di là poi di forme tecniche o di controlli che sono sempre molto complicati".

16:57 - D'Amato: "Nel Lazio 500mila non vaccinati"

"Un primo effetto" dell'introduzione del Super Green Pass "è stato un aumento importante, di oltre il 70%, delle somministrazioni: sia delle dosi di richiamo che delle prime dosi. Ieri abbiamo raggiunto oltre 56 mila somministrazioni, che è sicuramente un tetto ragguardevole. Quindi sì, un primo effetto lo abbiamo visto, e lo abbiamo visto anche con le prime dosi che hanno superato le 4 mila, per cui anche in questo caso c'è stato un effetto importante e speriamo che sia duraturo". Lo ha detto a Timeline, su Sky TG24, l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato, aggiungendo che nel Lazio ci sono "circa mezzo milione di persone", tra i vaccinabili, che non hanno ricevuto neanche una dose. Mentre nelle fasce più a rischio, dai 50 anni in su, non sono vaccinate "circa 120 mila" persone.

15:33 - Green pass, 1.500 controlli a Roma da Atac: tutto regolare

Sono stati circa 1.500 i controlli del Green pass di passeggeri di bus e metro effettuati stamattina dal personale Atac a Roma. Secondo quanto si apprende, non si sono registrate irregolarità.

15:24 - Green pass, 73 sanzionati ieri nella Capitale

Sono 73 le persone sanzionate ieri a Roma durante i controlli del Green pass di passeggeri di bus e Roma. Complessivamente sul territorio di Roma e provincia polizia, carabinieri, guardia di finanza e polizia locale di Roma e provinciale hanno effettuato ieri, nel primo giorno di verifiche, 13.751 controlli. Di questi, 12.182 solo nella Capitale. Sempre a Roma in 41 sono stati multati per violazione dell'ordinanza sull'uso delle mascherine all'aperto. Un uomo è stato invece denunciato dai carabinieri perché ha violato l'obbligo di quarantena. Complessivamente sono state controllate ieri 819 attività e sanzionate 8 per violazione delle norme anti Covid. Di queste 3 chiuse provvisoriamente.

15:22 - Gualtieri ai romani: “Vaccinatevi e portate le mascherine”

"Innanzitutto vi dico 'vaccinatevi'. Poi, ci sono le nuove regole contenute nell'ordinanza con cui abbiamo chiesto" ai cittadini di Roma "di tenere le mascherine in tutti i luoghi in cui c'è un po' dì gente (i luoghi affollati come le vie dello shopping sotto Natale, ndr) perché ci servono per vivere sereni le festività, essere sicuri e tenere le altre persone al sicuro". Lo dice il sindaco di Roma Roberto Gualtieri alla registrazione del Maurizio Costanzo Show.

14:52 - A Fiumicino 369 positivi, 98 nuovi casi e 56 guariti

Nuova impennata di contagi al Covid nel territorio di Fiumicino: secondo l'ultimo report della Asl RM3, in questo momento ci sono 369 persone positive. Rispetto all'ultimo aggiornamento, 98 nuovi contagi e 56 persone guarite. Lo rende noto il sindaco Esterino Montino. La maggioranza, il 57%, si concentra tra Isola Sacra e Fiumicino mentre il 13% si trova a Fregene e il 7 a Passoscuro. L'età media è di 38 anni e il rapporto con la popolazione totale è di 0.45. "Sono cifre molto alte - sottolinea il sindaco - che ci impongono la massima attenzione e la massima cautela. In questo momento è necessario procedere velocemente con le terze dosi del vaccino, che possono prenotare tutte le persone sopra i 18 anni di età. Ed è importantissimo anche iniziare la vaccinazione dei più piccoli, secondo le indicazioni degli esperti e delle autorità sanitarie. Dal 13 dicembre prossimo sarà possibile prenotare il vaccino per i bambini tra i 5 e gli 11 anni"

13:56 - Controlli Green pass Roma, chiuse due attività ristorazione 

Nell'ambito dei controlli volti all'ottemperanza delle disposizioni sulla verifica del green pass per titolari, dipendenti e avventori di attività di ristorazione, la Polizia di Stato ha chiuso 2 esercizi commerciali a Roma. Gli agenti della Divisione Amministrativa e Sociale della Questura di Roma, dopo aver controllato 10 esercizi tra bar e ristoranti e aver verificato il green pass di 104 persone, ha chiuso provvisoriamente, rispettivamente per 2 giorni e per 1 giorno, un ristorante ed un laboratorio Kebab in zona Esquilino: i titolari delle 2 attività avevano consentito l'ingresso ad avventori privi di green pass e impiegato dipendenti privi della certificazione covid prevista, venendo sanzionati per un ammontare di 3000 euro.

10:24 - Vaccino, Vaia: “Quarta o quinta dose? Faremo richiamo annuale”

"È molto grave fare annunci su quarta e quinta dose. Siamo più onesti e più corretti, dobbiamo dire due cose. Intanto dobbiamo guardare oltre e secondo me dobbiamo cominciare a pensare di uscire da questa emergenza dicendo che faremo, così come per l'influenza, un vaccino annuale, ma un vaccino che sia aggiornato con le varianti che mano a mano troveremo". A dirlo il direttore dello Spallanzani, Francesco Vaia, ai microfoni di RTL 102.5. "Anche il virus influenzale varia: non abbiamo mai detto 'facciamo un vaccino con la variante Y' - aggiunge -. Adesso tutti abbiamo imparato questo: il virus, questo come altro, varia e varierà, per cui faremo un vaccino annuale. Bisogna imporre alle cause farmaceutiche, faccio di nuovo mio l'appello della von der Leyen che ha detto che bisogna aggiornare i vaccini. Non quarta e quinta dose ma una dose di richiamo annuale e il Presidente Draghi prenda un po' di coraggio: faccia finire questa emergenza e facciamo un vaccino annuale".

6:54 - Nel Lazio 1.006 casi su 28.402 tamponi

Ieri nel Lazio su 12.655 tamponi molecolari e 15.747 tamponi antigenici, per un totale di 28.402 tamponi, si sono registrati 1.006 nuovi casi positivi (-543). Sono 10 i decessi (+8), 765 i ricoverati (+49), 99 le terapie intensive (+4) e +713 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 3,5%. I casi a Roma città sono a quota 543.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24