Roma, omicidio Sacchi: revocato l'obbligo di firma per Anastasiya

Lazio
©Ansa

La ragazza, fidanzata del giovane ucciso nell'ottobre del 2019 con un colpo di pistola alla testa, è imputata nel processo per l'accusa di violazione della legge sugli stupefacenti per il tentativo di acquisto di 15 chili di droga

Revocata la misura dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per Anastasiya Kylemnyk, la fidanzata di Luca Sacchi, il giovane ucciso nella notte tra il 23 e il 24 ottobre del 2019 con un colpo di pistola alla testa davanti a un pub nella zona di Colli Albani. la decisione è stata presa dalla Corte d'Assise di Roma.

Il processo

La ragazza è imputata nel processo per l'accusa di violazione della legge sugli stupefacenti in riferimento al tentativo di acquisto di 15 chilogrammi di droga. Intanto nell'udienza di oggi le difese hanno sollevato questione di nullità del procedimento dopo che il pm ha depositato alcune intercettazioni di conversazioni in carcere degli imputati non agli atti perché parte di un altro procedimento. Sulla questione i giudici si sono riservati di decidere.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24