Elezioni Roma, Gualtieri: No ad accordi sottobanco con Calenda e Raggi

Lazio
©Ansa

Così il candidato de centrosinistra a sindaco: "Ci sono tanti moderati che nutrono forti perplessità sul candidato di Meloni e Salvini: su tanti temi, dai vaccini al Green Pass all'Europa, non sono d'accordo con lui e noi per vincere ci rivolgeremo anche a loro"

"Con Conte c'è un rapporto di stima reciproca, abbiamo collaborato in momenti difficilissimi per il Paese e mi pare che sia lui sia il M5S abbiano fatto una chiara scelta di campo. Mi auguro che, come dice Letta, la convergenza sarà naturale". Lo afferma il candidato di centrosinistra a sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, in un'intervista a La Repubblica in vista del ballottaggio. Gualtieri, riguardo allo sfidante del centrodestra Enrico Michetti, sottolinea: "Ci sono tanti moderati che nutrono forti perplessità sul candidato di Meloni e Salvini: su tanti temi, dai vaccini al Green Pass all'Europa, non sono d'accordo con lui e noi per vincere ci rivolgeremo anche a loro". (LO SPECIALE ELEZIONI)

"No ad accordo sottobanco"

vedi anche

Elezioni Comunali Roma, Calenda: "Mio voto? Pensate ai programmi"

La sindaca uscente Virginia Raggi "molto sportivamente mi ha telefonato, Calenda ancora non l'ho sentito ma sono certo che ci parleremo presto - continua -. Io non cerco accordi sottobanco né con l'una né con l'altro, e neanche loro. Come ho già detto non farò apparentamenti, hanno entrambi ottenuto un risultato significativo e questo gli va riconosciuto, ma si deve partire dai valori e dai contenuti. È su questa base che farò un appello a tutti gli elettori, su nient' altro".

"Grazie Renzi, con Calenda programma convergente"

"Con Calenda ci stiamo sentendo, scambiando messaggi - ha poi aggiunto Gualtieri a margine di un sopralluogo al Ponte dell'Industria danneggiato da un incendio -. Rispetto il suo lavoro. Mi farebbe piacere un suo sostegno, non mi sognerei mai di darlo per scontato ma sarebbe la cosa più naturale" in quanto "su molti punti programmatici ci sono convergenze". Poi l'ex ministro si è rivolto a Calenda e alle persone che lo hanno votato "con massimo rispetto. Ringrazio molto Renzi per il sostegno che ha espresso sulla mia candidatura. Noi abbiamo tutte le carte in regola per governare bene Roma e farla cambiare".

"Sentirò Conte, riconosco determinazione di Virginia Raggi" 

Sul Movimento 5 Stelle Gualtieri ha riferito che con Giuseppe Conte "ci sentiremo presto. Mi ha fatto piacere la telefonata della sindaca Raggi. Riconosco il suo impegno e la sua determinazione, le ho fatto i complimenti" per il risultato alle urne e "le ho detto che legalità e contrasto alle mafie saranno il mio assillo quotidiano". Sull' eventuale presenza di esponenti del M5S in giunta ha però confermato "che non ci saranno. L'ho detto, sono abituato a dire le stesse cose prima del primo e del secondo turno. Lo confermo. Noi siamo abituati a fare ciò che diciamo".

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24