Macellazione clandestina, a Viterbo sequestrati 300 chili di carne

Lazio
©IPA/Fotogramma

I due imprenditori sono stati anche segnalati al Servizio Veterinario della locale ASL, per aver omesso di registrare l'azienda zootecnica nella Banca Dati Nazionale

I Nas di Viterbo hanno deferito in stato di libertà due persone, titolari di un'azienda agricola, ritenuti responsabili dei reati di macellazione clandestina di animali da reddito.

La perquisizione

Durante una perquisizione delegata, i carabinieri hanno sottoposto a sequestro cinque bovini e 25 ovini, circa 300 chili di carne bovina sezionata e priva di bollo sanitario, conservata all'interno di una cella frigorifera, e una pistola a proiettile captivo utilizzata per lo stordimento degli animali, unitamente a 77 cartucce. I due imprenditori sono stati anche segnalati al Servizio Veterinario della locale ASL, per aver omesso di registrare l'azienda zootecnica nella Banca Dati Nazionale.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24