Covid Lazio, il bollettino: 119 casi su oltre 24mila test

Lazio
©Ansa

Il rapporto tra positivi e tamponi è all'1,3%. I casi a Roma città sono a quota 66

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi nel Lazio

 

Oggi su oltre 9mila tamponi nel Lazio (-2.048) e oltre 15mila antigenici per un totale di oltre 24mila test, si registrano 119 nuovi casi positivi (-24), i decessi sono 8 (-3), i ricoverati sono 368 (-24).

"Prosegue regolarmente la campagna vaccinale nel Lazio e siamo molto vicini al traguardo delle 4,5 milioni di somministrazioni di cui circa 1,6 milioni con il completamento del ciclo vaccinale". Così l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI IN ITALIA E NEL MONDO - I DATI DEI VACCINI IN ITALIA).

16:35 - Nel Lazio 119 nuovi casi su oltre 24mila test

"Oggi su oltre 9mila tamponi nel Lazio (-2.048) e oltre 15mila antigenici per un totale di oltre 24mila test, si registrano 119 nuovi casi positivi (-24), i decessi sono 8 (-3), i ricoverati sono 368 (-24). I guariti 461, le terapie intensive sono 81 (-4)". Così l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato. "Il rapporto tra positivi e tamponi è al 1,3%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 0,4%. I casi a Roma città sono a quota 66 - aggiunge -. L'incidenza è scesa a 18 casi ogni 100.000 abitanti".

14:40 - Nel Lazio tornano le attività socio-assistenziali

È stato approvato, dalla direzione regionale Salute e Integrazione Sociosanitaria e dalla direzione regionale per l'Inclusione Sociale, il "Piano territoriale regionale - Giugno 2021". A darne notizia sono gli assessori regionali alle Politiche Sociali, Welfare, Beni Comuni e Asp Alessandra Troncarelli e alla Sanità e Integrazione Sociosanitaria Alessio D'Amato. Il presente atto, tenendo conto che il quadro epidemiologico è fortemente mutato, sia in applicazione delle misure di prevenzione complessivamente adottate, sia in virtù della rilevante campagna di vaccinazione, fornisce indicazioni per la ripresa delle attività territoriali sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali nei diversi setting assistenziali della regione Lazio. Principale obiettivo del piano, spiega una nota, è quello di assicurare che l'erogazione dei Livelli essenziali di assistenza e delle attività socio-assistenziali avvenga con modalità organizzative tali da consentire la ripresa dei servizi, contemperando l'esigenza di garantire la gestione del rischio e l'applicazione delle misure necessarie alla tutela della popolazione, ed in particolare delle persone fragili. Viene inoltre demandato alle Aziende sanitarie locali e Comuni l'attività di vigilanza e monitoraggio, con puntuale applicazione delle indicazioni contenute nel documento. La Regione Lazio si riserva la possibilità di rimodulare le misure, anche in senso più restrittivo, sulla scorta dell'evoluzione del quadro epidemiologico. "La ripresa delle attività territoriali sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali è una vera e propria boccata di ossigeno per i cittadini, in particolare per le persone particolarmente fragili - commenta l'assessore alle Politiche Sociali, Welfare, Beni Comuni e Asp, Alessandra Troncarelli -. La riorganizzazione dei servizi permette da un lato di rispondere con maggiore aderenza alle richieste e i bisogni della persona interessata, e dall'altro di ripristinare, con regime ordinario, l'attività del personale sanitario, sociosanitario e socio assistenziale". "A distanza di oltre un anno dall'inizio della pandemia, possiamo guardare al futuro con una maggiore serenità - afferma l'assessore alla Sanità e Integrazione Socio-Sanitaria Alessio D'Amato -. Grazie anche al forte impatto della campagna vaccinale, è infatti possibile dare un nuovo concreto segno di ripartenza e assicurare il nostro sostegno ai cittadini del Lazio". Nello specifico le disposizioni riguardano servizi di assistenza ambulatoriale; assistenza domiciliare; assistenza residenziale e semiresidenziale; modalità organizzative per l'ingresso nelle strutture e per lo svolgimento delle visite; l'uscita o il rientro in famiglia di persone ospitate presso strutture residenziali sanitarie, sociosanitarie e socio assistenziali; nuovi ingressi nelle strutture residenziali; attività dei centri sociali, ricreativi e centri anziani.

13:36 - Vaccini: Lazio, vicini a 4,5 mln somministrazioni 

"Prosegue regolarmente la campagna vaccinale nel Lazio e siamo molto vicini al traguardo delle 4,5 milioni di somministrazioni di cui circa 1,6 milioni con il completamento del ciclo vaccinale. Nelle ultime due settimane siamo stati sempre sopra il target giornaliero assegnato e confermo che l'obiettivo di raggiungere il 70% della popolazione avente diritto vaccinata è raggiungibile entro il 10 agosto". Così l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato. "Stiamo procedendo spediti e con serenità, l'organizzazione funziona con l'obiettivo di mettere in sicurezza i cittadini e l'incidenza è scesa a 18 casi ogni 100.000 abitanti" aggiunge l'assessore.

7:04 - Lazio 143 positivi su quasi 26mila test

Ieri su oltre 11mila tamponi nel Lazio (+1.321) e oltre 14mila antigenici, per un totale di quasi 26mila test, si sono registrati 143 nuovi casi positivi (+25), i decessi sono 11 (-2), i ricoverati sono 392 (-38). I guariti 390, le terapie intensive sono 85 (-5). Il rapporto tra positivi e tamponi è al 1,2%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 0,5. I casi a Roma città sono a quota 65.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24