Omicidio a Roma, 60enne uccide il coinquilino dopo una lite

Lazio

L’aggressore avrebbe colpito la vittima con una sedia e altri oggetti durante una colluttazione nata per motivi banali, forse anche a causa del consumo di alcolici

Un uomo di 60 anni di origini romene è stato ucciso ieri sera dal suo coinquilino al termine di una violenta lite alla periferia di Roma. La tragedia è avvenuta in un affittacamere in via dei Frassini, in zona Cinecittà, dove, stando a quanto ricostruito finora, l’aggressore, anch’egli di 60 anni e di cittadinanza romena, avrebbe colpito l’uomo con cui condivideva la stanza con una sedia e altri oggetti durante una colluttazione nata per motivi banali, forse anche a causa del consumo di alcolici. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, allertati da alcuni cittadini. Al loro arrivo, i militari hanno trovato la vittima esanime a terra e hanno bloccato subito il coinquilino. Il 60enne, trasportato in ospedale, è deceduto poche ore più tardi. La stanza in cui è avvenuto l’omicidio è stata posta sotto sequestro.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.