Covid, nel Lazio 1.081 casi su oltre 37 mila test

Lazio

"Primi segnali di discesa dei casi, oggi in calo rispetto a ieri (-39) e soprattutto rispetto a mercoledì della scorsa settimana (-719) e si riducono i tassi di occupazione delle terapie intensive", commenta l'assessore D'Amato

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi nel Lazio

 

Su oltre 37mila test, oggi nel Lazio si registrano 1.081 casi positivi, 47  decessi (+4) e 1.801 i guariti. "Primi segnali di discesa dei casi, oggi in calo rispetto a ieri (-39) e soprattutto rispetto a mercoledì della scorsa settimana (-719) e si riducono i tassi di occupazione delle terapie intensive", commenta l'assessore Alessio D'Amato.(TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEL CONTAGIO)

17:11 - Vaccini, nel Lazio già 35mila prenotazioni per fascia 65-64 anni

"Oggi aperte le prenotazioni per gli anni 65 e 64 (ovvero i nati nel 1956 e 1957). Tutto si sta svolgendo regolarmente e sono già oltre 35 mila le prenotazioni effettuate". Così l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. Oggi superata la soglia di un milione e 200 mila somministrazioni nel Lazio. Nella fascia degli over 80 oltre il 57% degli anziani prenotati ha gia' completato il ciclo vaccinale, ovvero hanno ricevuto anche la seconda dose.

17:06 - D’Amato: "Primi segnali di discesa dei casi"

"Primi segnali di discesa dei casi, oggi in calo rispetto a ieri (-39) e soprattutto rispetto a mercoledì della scorsa settimana (-719) e si riducono i tassi di occupazione delle terapie intensive". Così l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato.

17:00 - Nel Lazio 1.081 casi su oltre 37 mila test

"Oggi su oltre 13 mila tamponi nel Lazio (+5.989) e oltre 23 mila antigenici per un totale di oltre 37 mila test, si registrano 1.081 casi positivi (-39), 47 i decessi (+4) e +1.801 i guariti". Così l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. "Diminuiscono i casi e le terapie intensive, mentre aumentano i ricoveri e i decessi. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 8%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 2% - prosegue D'Amato -. I casi a Roma città sono a quota 500”.

13:51 - Lazio, 40enni potrebbero vaccinarsi in farmacia

"Sicuramente le prenotazioni per chi è nato nel 1966 potranno avvenire dai primi giorni del prossimo mese, mentre per la classe successiva ci vorrà un po' di più e probabilmente è una classe quella che si rivolgerà alle farmacie. Sì, i quarantenni potrebbero fare il vaccino in farmacia, dosi e tempi permettendo. Ci sono tutte le condizioni". Lo ha detto l'assessore regionale alla Sanità del Lazio, Alessio D'Amato, intervenuto a Rai Radio2 nel programma di Tommaso Labate e Massimo Cervelli 'Non è un paese per giovani'. "Johnson & Johnson, monodose, potrebbe essere adatto alla somministrazione in farmacia", ha sottolineato D'Amato. "Quindi siamo in trepidante attesa per capire quante dosi arriveranno".

7:13 – Vaccini, nel Lazio al via le prenotazioni per 64-65enni

"Questa sera dalla mezzanotte si aprono le prenotazioni per gli anni 65 e 64 (ovvero i nati nel 1956 e 1957). I dubbi su Astrazeneca rischiano di azzoppare la campagna vaccinale. Oggi andiamo sopra la soglia di 1 milione e 185 mila somministrazioni", aggiunge D'Amato. Nella fascia degli over 80 oltre il 52% degli anziani prenotati ha già completato il ciclo vaccinale, ovvero hanno ricevuto anche la seconda dose.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.