"La Divina commedia a misura di social": al via l'iniziativa con Ferroni

Lazio

Verranno riscoperti i personaggi, i luoghi, le storie e letti alcuni tra i più bei canti della Divina Commedia. I contenuti, che si avvalgono della consulenza del critico italiano, saranno poi divulgati attraverso i canali Instagram, Facebook e TikTok della “Setta dei poeti estinti”

“La Divina Commedia a misura di social” è l’iniziativa lanciata dal progetto culturale “La Setta dei Poeti estinti” – con oltre 315mila follower su Facebook, Instagram, Twitter e TikTok è tra gli account letterari più seguiti in Italia – per raccontare una delle opere più straordinarie della letteratura mondiale sfruttando i social network. 

Le dirette

approfondimento

“Dante al di là degli stereotipi”: il podcast con Barbero e Ferroni

Gli incontri e gli approfondimenti partiranno da oggi, 20 marzo, alle 19, con una diretta inaugurale con il professore Giulio Ferroni. Prevista per il 25 marzo alle 21.30 una diretta con Giulio Ravizza, Marketing Lead di Facebook Italia, in cui verranno approfondite le opportunità create per il settore culturale proprio dall’utilizzo dei social network. Tutti gli eventi successivi verranno poi annunciati di volta in volta sulle pagine social de “La Setta dei Poeti estinti”.

Il progetto

Con la preziosa consulenza del professor Giulio Ferroni, docente di Letteratura italiana presso l’Università La Sapienza di Roma e autore, tra gli altri, del volume “L’Italia di Dante” (in libreria per i tipi La nave di Teseo) e il patrocinio della Società Dante Alighieri, verranno riscoperti i personaggi, i luoghi, le storie e letti alcuni tra i più bei canti della Divina Commedia. I contenuti saranno poi divulgati attraverso i canali Instagram, Facebook e TikTok de “La Setta dei poeti estinti”, usando i Reel, i TikTok, le live, InstagramTv, le stories e i post. L'iniziativa è curato da Emilio Fabio Torsello (giornalista e fondatore de La Setta dei Poeti estinti) e da Mara Sabia (attrice e docente).

Il format è dedicato soprattutto ai giovani: basti pensare che il 76% degli oltre 315mila follower de La Setta dei Poeti estinti ha tra i 13 e i 34 anni, una fascia d’età che ricomprende non solo quanti ancora studiano durante la scuola dell’obbligo ma anche universitari e giovani professionisti. In occasione dei 700 anni dalla scomparsa del Sommo Poeta, quindi, il progetto letterario de “La Setta dei Poeti estinti”, ispirato al film di Peter Weir “L’Attimo fuggente”, vuole rendere omaggio alla figura del Sommo Poeta, avvicinando tutte le fasce di pubblico alla letteratura.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.