Covid Roma, Vaia: "Chiusura scuole solo in zona rossa". Casi in città a quota 500

Lazio

"Io mi limiterei alla chiusura delle scuole solo dove ci sono le zone rosse", sostiene il direttore sanitario dello Spallanzani

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Roma

I casi a Roma sono a quota 600. 

"Io mi limiterei alla chiusura delle scuole solo dove ci sono le zone rosse". Così il direttore sanitario dello Spallanzani di Roma in merito alla possibilità di chiudere le scuole, a margine di un'iniziativa che si è svolta all'istituto (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI).

18:14 - A Roma al via vaccini per malati fibrosi cistica

Partono le vaccinazioni anti-Covid per i malati di Fibrosi Cistica al Policlinico Umberto I di Roma. Da mercoledì 3 marzo presso il centro vaccinale dell'Easteman sarà effettuata la somministrazione del vaccino ai circa 300 pazienti che afferiscono al Centro Fibrosi Cistica, Centro di riferimento Regionale. Vaccinati anche i caregiver ed i genitori di pazienti con fibrosi under 16. "La prenotazione del vaccino per queste fasce di pazienti fragili - spiega il direttore generale Fabrizio d'Alba - viene fatta direttamente dal Centro di riferimento attraverso un link aziendale. L'informazione è stata diffuso tra tutte le associazioni di pazienti, così che queste realtà possano contribuire ancor di più nel diffondere notizie utili e puntuali". "Al Policlinico Umberto I dove si continuano a vaccinare gli ultra 80enni, gli insegnanti, gli operatori sanitari, il personale docente e non - spiega il direttore - già dai giorni scorsi sono stati vaccinati pazienti estremamente vulnerabili come i dializzati e i pazienti talassemici. Uno sforzo organizzativo messo in campo per rendere concreto l'impegno della massima copertura vaccinale. Per i malati di Fibrosi Cistica - che saranno vaccinati dal 3 al 9 marzo - l'accoglienza e la raccolta del consenso sarà fatta dai medici del Centro Fibrosi". Un passaggio "importante che la Direzione sanitaria della nostra azienda ha ritenuto di organizzare per garantire la presa in carico a 360 gradi di questi pazienti che - conclude d'Alba - hanno così modo di confrontarsi con i medici che li seguono abitualmente e che conoscono bene la complessità della loro patologia".

18:04 - Viola coprifuoco per amore dei graffiti, multato 17enne

Un 17enne romano è stato sorpreso la scorsa notte dai Carabinieri della Stazione di Roma Casalbertone mentre, con bombolette di vernice spray, stava disegnando su un furgone parcheggiato in strada, alla periferia della Capitale. Quando si è accorto della presenza dei militari ha tentato di scappare ma è stato fermato e identificato. Il writer ha scampato la denuncia perché il proprietario del furgone, divertito, non ha inteso sporgere querela ma non ha potuto evitare la sanzione per aver violato il 'coprifuoco'. Il minore è poi stato affidato al padre.

16:32 - Nel Lazio 1.188 nuovi casi, Roma a quota 600

Nel Lazio su oltre 11 mila tamponi (+2.327) e oltre 26 mila antigenici per un totale di oltre 37 mila test, si registrano 1.188 casi positivi (+144), 29 i decessi (+1) e +1.087 i guariti. Diminuiscono i ricoveri, mentre aumentano i casi, i decessi e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale e' al 3%. I casi a Roma sono a quota 600.

14:47 - Vaia: "Chiusura scuole opportuna solo in zone rosse"

"Io mi limiterei alla chiusura delle scuole solo dove ci sono le zone rosse". Così il direttore sanitario dello Spallanzani di Roma in merito alla possibilità di chiudere le scuole, a margine di un'iniziativa che si è svolta all'istituto.

12:36 - Vaia: "Riaprire gli stadi? Bisogna vaccinare" 

"Il mondo del calcio ha da tempo messo al centro una problematica che è a cuore di tutti gli italiani: quando potremo rientrare negli stadi. Oggi la risposta è ancora più netta. Noi non dobbiamo deflettere da un impegno unico. Abbiamo una sola strada: bisogna vaccinare". Lo ha detto il direttore sanitario dello Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, in occasione della donazione di 600 palloni da parte della Figc agli operatori dell'istituto. "Quindi bisogna che il Paese si riappropri della sua capacità di approvvigionamento delle dosi - ha sottolineato - Se vaccineremo tutti potremmo ritornare a godere lo spettacolo dello sport, teatro e cinema, a riappropriarci della nostra vita. Dateci più dosi, vacciniamo di più le persone, usciremo da questa pandemia e torneremo alla normalità".

12:22 - Francesco Vaia: "Vaccini? Augurabile hub per lo sport"

 "Credo non sia solo ipotizzabile un hub per lo sport ma augurabile". Lo ha detto il direttore sanitario dello Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, a margine della consegna simbolica di 600 palloni donati dalla Figc agli operatori dell'istituto.. "Noi abbiamo fatto tanti hub nella città - ha aggiunto - credo sia giusto in questa collaborazione con il mondo dello sport che la sanità di prossimità vada anche verso lo sport. Quindi assolutamente si all'hub dello sport".

12:10 - Figc dona 600 palloni a operatori Spallanzani

Seicento palloni per gli operatori dello Spallanzani di Roma, struttura di eccellenza nella lotta al Covid. A donarli la Federazione italiana gioco calcio. La consegna simbolica è avvenuta stamattina nel piazzale dell'istituto da parte del presidente della Figc, Gabriele Gravina. "Grazie agli operatori sanitari di questa eccellenza - ha detto Gravina - . Grazie al direttore sanitario Francesco Vaia per aver voluto volontariamente collaborare con la nostra commissione medica federale e dare un grande contributo alla stesura del nostro protocollo e nell' individuare una serie di precauzioni per svolgere la nostra attività. Oggi siamo qui a testimoniare la gratitudine di tutto il mondo del calcio all'istituto Spallanzani". E per il direttore sanitario una maglietta personalizzata con il nome Vaia e il numero 10. "La Figc è già stata vicina allo Spallanzani con un contributo importante di oltre 100mila euro nei mesi scorsi - ha detto Francesco Vaia - Io sono un narratore di gesta. Le gesta le compiono i miei colleghi. Questi bravissimi medici, infermieri e tutto personale. Sono orgoglioso di voi. Il loro lavoro quotidiano ci ha fatto diventare sempre più eccellenza italiana se non europea".

10:06 - Fiumicino, da ristoratori ok centro chiuso ma è sos parcheggi

Ai ristoratori e commercianti piace l'isola pedonale del centro storico di Fiumicino, sperimentata domenica scorsa per agevolare i controlli anti Covid e scongiurare gli assembramenti dinanzi ai numerosi locali. Ma è sos parcheggi poiché la ricerca di posti auto, vista la notevole affluenza di romani, si è spostata, in alternativa a via Torre Clementina e lungo il porto canale, su tutte le strade limitrofe interne, intasandole, e fino alle zone di Isola Sacra e del lungomare, già saturo di suo per le numerose presenze al mare. Tra le proposte rivolte all'amministrazione, quella di creare navette d'interscambio con aree di sosta auto più lontane, come la zona dell'ex mercato del pesce o Largo Falcone, soluzione quest'ultima già adottata in occasione delle "Notti Bianche". 

7:19 - I casi a Roma sono a quota 500

Nel Lazio su oltre novemila tamponi (-6.069) e oltre seimila antigenici, per un totale di oltre 15mila test, si registrano 1.044 casi positivi (-297), 28 decessi (+16) e +1.094 i guariti. Diminuiscono i casi, mentre aumentano i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 11%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è sotto al 6%. I casi a Roma città sono a quota 500. "Aumentano i ricoveri, un segnale di forte attenzione'", dice l'assessore alla Sanità, Alessio D'Amato.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.