Covid, D'Amato: "Roma sotto i 900 casi". Spallanzani: 231 ricoverati

Lazio
©Getty

L'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato, sulla situazione nel Lazio: "Calano i casi e le terapie intensive". Allo Spallanzani di Roma sono 231 i positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2, 40 si trovano nel reparto di terapia intensiva

 

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Roma

 

In questo momento allo Spallanzani di Roma sono 231 i positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2, 40 si trovano nel reparto di terapia intensiva. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 1.427.

"Oggi su quasi 20mila tamponi nel Lazio (-1.406) si registrano 1.632 casi positivi (-151), 14 i decessi (-18) e +886 i guariti. calano i casi e le terapie intensive. Roma città scende al di sotto dei 900 casi'". Così l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato.

Intanto, maxi rissa ieri sera nel centro di Roma, dove centinaia di giovani si sono dati appuntamento al tramonto alla Terrazza del Pincio, nel cuore della città. Quasi tutti erano senza mascherina o con la mascherina abbassata. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - LA SITUAZIONE NEL LAZIO - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

17:19 - Raggi: "5mila verifiche in 48 ore, 40 irregolarità"

"Anche nell'ultimo fine settimana la Polizia Locale di Roma Capitale ha svolto azioni mirate di controllo nelle zone della movida, soprattutto per verificare il rispetto delle disposizioni legate all'emergenza sanitaria. Sono state quasi 5 mila le verifiche effettuate tra venerdì e sabato, che hanno portato al riscontro di oltre 40 irregolarità per inosservanza delle norme anti-Covid". Così su Facebook la sindaca di Roma Virginia Raggi. "Nei pressi di piazza Navona, l'ennesimo 'covid party' ha portato gli agenti a intervenire all'interno di un appartamento - spiega - La musica era ad alto volume e 14 ragazzi stavano festeggiando senza rispettare le regole per prevenire la diffusione del contagio. Sono tutti stati identificati e sanzionati. Sempre nel centro storico è stato sanzionato il titolare di un locale dove i clienti erano seduti ai tavoli in gruppi superiori a quattro persone e senza mascherina; mentre in zona Tuscolana le pattuglie sono intervenute davanti un noto bar della zona per mettere fine all'assembramento causato da oltre 30 ragazzi. Sono stati inoltre controllati oltre 300 veicoli durante il coprifuoco notturno e in alcuni casi è stato necessario contestare l'assenza di validi motivi per gli spostamenti. Ringrazio la Polizia Locale per il lavoro svolto - conclude la sindaca - e invito tutti i cittadini al buon senso e alla responsabilità".

15:50 - D'Amato: "Roma città scende al di sotto dei 900 casi"

"Oggi su quasi 20mila tamponi nel Lazio (-1.406) si registrano 1.632 casi positivi (-151), 14 i decessi (-18) e +886 i guariti. calano i casi e le terapie intensive. Roma città scende al di sotto dei 900 casi'". Così l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. "Nella giornata di ieri, per la prima volta, i test antigenici rapidi eseguiti nelle farmacie hanno superato i test rapidi eseguiti nei laboratori privati - prosegue D'Amato - su oltre 10 mila test antigenici rapidi, 5.571 sono stati eseguiti nelle farmacie e 4.970 nei laboratori". 

13:18 - Festa in casa vacanze in centro a Roma, 14 multati

Avevano organizzato una festa all'interno di un appartamento al centro di Roma, ma sono stati tutti sanzionati. Si tratta di 14 ragazzi, tra cui 2 minorenni, sorpresi in una casa vacanze in zona Piazza Navona. Disturbo della quiete pubblica, schiamazzi, musica ad alto volume in piena notte e mancato rispetto delle prescrizioni su distanziamento sociale e uso delle mascherine. All'arrivo delle pattuglie della Polizia Locale di Roma i giovani hanno tentato di nascondersi all'interno di armadi, sotto i letti o sul balcone, ma sono stati tutti individuati e identificati. Ulteriori approfondimenti di carattere amministrativo sono tuttora in corso nei confronti del titolare della struttura.

12:31 - Maxi rissa a Roma, alcuni identificati: anche minorenni

Ci sono alcuni identificati per la rissa di ieri al Pincio, al centro di Roma. All'arrivo dei carabinieri per la segnalazione di una maxi rissa molti giovani si sono dispersi nelle strade limitrofe e circa trecento hanno raggiunto piazza del Popolo. Tra gli identificati ci sarebbe anche qualcuno con precedenti e alcuni minorenni. I carabinieri della compagnia Centro stanno effettuando accertamenti per ricostruire l'accaduto. Non si esclude che possa trattarsi di una lite partita da due ragazzi. Al vaglio le registrazioni delle telecamere di zona e i video pubblicati sul web. Al momento non risultano feriti. 

12:13 - Bara accanto rifiuti, Regione Lazio chiede ispezione

"Questa è stata richiesta alla Asl l'ispezione e una relazione sui fatti riguardanti la Rsa Montebuono di Rieti e il decesso della signora, Tesolina Bernardini di 87 anni, e la gestione della morgue. I fatti di cronaca riportati sui quotidiani sono gravi ed è necessario appurare procedure ed eventuali negligenze". Lo comunica l'Unità di Crisi Covid-19 della Regione Lazio, commentando la notizia del Messaggero su una bara lasciata accanto a cumuli di rifiuti nella struttura sanitaria.

11:27 - Lo Spallanzani: "231 ricoverati e finora 1.427 dimessi"

In questo momento sono ricoverati allo Spallanzani di Roma 231 pazienti positivi al tampone per la

ricerca Sars-CoV-2. Nel reparto di terapia intensiva sono 40 i ricoverati. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 1.427. questi i dati riportati dal bollettino di oggi dell'istituto.

9:40 – Il Comune di Fiumicino propone aree alternative per lo sport

L'amministrazione comunale di Fiumicino ha individuato e proposto, ad uso gratuito, alcuni luoghi pubblici all'aperto ed aree verdi alternativi dove svolgere sport di squadra o singoli, attraverso una calendarizzazione che permetta l'accesso a queste aree alle diverse società interessate. La proposta è stata avanzata ad oltre trenta società sportive del territorio che hanno partecipato, in video, alla riunione organizzata dall'assessore allo Sport Paolo Calicchio con il Vice Sindaco Ezio Di Genesio Pagliuca. "Dal confronto è emersa la drammaticità del momento per molti gestori di palestre e strutture sportive private, che si trovano ad affrontare le spese per le strutture senza certezza del futuro - spiega Calicchio - Il fermo dello sport costituisce una seria emergenza sociale, perché la sospensione della maggior parte delle attività, che si svolgono in luoghi chiusi, comporta un disagio per i giovani". "Noi, invece, vogliamo concepire un nuova modalità di sport nella quale vengano offerte ai responsabili delle società sportive alternative pratiche per il proseguimento delle attività, nel rispetto delle regole e della sicurezza di tutte e tutti", sottolinea Calicchio. Le società sono state invitate a presentare progetti di iniziative che includano la descrizione delle caratteristiche necessarie allo svolgimento dei diversi sport e l'assunzione di responsabilità assicurativa. Inoltre dovranno, quindi, formalizzare la richiesta all'Assessorato Demanio e Territorio e all'Assessorato allo Sport.

8:16 - Nursing Up: "Ai drive-in senza protezioni freddo"

Con una lettera alla Regione Lazio, il sindacato degli infermieri Nursing Up segnala "le difficoltà dei colleghi impegnati nei drive-in, che non ricevono quanto dovuto nell'esecuzione tamponi. I pagamenti languono, verrebbero tassati già a monte prima dell'erogazione, e una volta messi in busta paga", inoltre "con le temperature di oggi, gli abiti forniti al personale, sono gli stessi di questa estate". "Si ricorda che il datore di lavoro, quindi anche la Regione Lazio, che gestisce i centri per i tamponi finalizzati alla ricerca del Covid-19 in drive-in, devono mettere a disposizione di tutti i lavoratori, esposti al freddo, un abbigliamento adeguato in dotazione personale (che protegga dal freddo e da condizioni atmosferiche avverse). E' molto importante una buona protezione delle parti del capo esposte al freddo. Ci duole ricordare che lunedì prossimo, su Roma è prevista una temperatura ambientale che potrebbe andare dagli 11° agli 8°, …e pioggia! La Regione Lazio, si è preoccupata di voler vaccinare gli operatori sanitari tutti, al fine di predisporre una probabile diagnosi differenziale; coprire adeguatamente il personale sanitario, che lavora in esterno, può avere la stessa valenza del vaccino e della diagnosi differenziale", conclude la lettera di Nursing Up firmata dalla responsabile regionale Laura Santoro.

8:01 - A Roma maxi rissa: in centinaia senza mascherina al Pincio

Maxi rissa ieri sera nel centro di Roma, dove centinaia di giovani si sono dati appuntamento al tramonto alla Terrazza del Pincio, nel cuore della città. Quasi tutti erano senza mascherina o con la mascherina abbassata. Sui social network sono decine i video che testimoniano quanto avvenuto. Dai filmati si nota anche l'intervento delle forze dell'ordine in tenuta anti sommossa per disperdere l'assembramento. Al momento non si conoscono né i 'protagonisti' della rissa né i motivi che l'avrebbero generata.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.