Caso Consip, rinviati a giudizio ex maggiore Noe Scafarto e il colonnello dell’Arma Sessa

Lazio
©Ansa

È stato disposto dalla corte d’Appello di Roma. I due sono coinvolti in uno dei filoni dell’inchiesta ed erano stati prosciolti nell’ottobre del 2019: i giudici hanno però accolto la richiesta della procura generale, fissando il processo al 9 dicembre

I giudici della corte d'Appello di Roma hanno disposto il rinvio a giudizio per l'ex maggiore del Noe Giampaolo Scafarto e il colonnello dell'Arma, Alessandro Sessa, coinvolti in uno dei filoni dell'inchiesta sul caso Consip (EX MINISTRO LOTTI RINVIATO A GIUDIZIO).

La situazione di Scafarto e Sessa

I due erano stati prosciolti dal gip Clementina Forleo nell'ottobre del 2019. I giudici di secondo grado hanno, invece, accolto la richiesta della Procura generale fissando il processo al 9 dicembre davanti ai giudici della II sezione collegiale. Nei confronti di Scafarto l'accusa è di rivelazione del segreto, falso e depistaggio, mentre per Sessa l’accusa è di depistaggio.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24