Roma: nel weekend chiusi quattro locali, recintate piazze della movida

Lazio

A causa del forte numero di persone sono state temporaneamente chiuse alcune piazze in zona Trastevere e piazza Bologna dove non era possibile garantire il distanziamento sociale

Chiusi quattro locali a Roma in questo fine settimana, durante controlli della polizia locale sul territorio ed in particolare nelle aree interessate dalla movida serale. Oltre un migliaio gli accertamenti eseguiti nei locali pubblici e presso le attività commerciali del centro storico ma anche altri quartieri tra cui Acilia, Infernetto, Tuscolano e Casilino. A causa del forte numero di persone sono state temporaneamente chiuse alcune piazze in zona Trastevere e piazza Bologna dove non era possibile garantire il distanziamento sociale. Quattro le persone sanzionate per essersi rifiutate di indossare la mascherina. (CORONAVIRUS: LA DIRETTA)

I controlli

Nel territorio del Municipio VII sono stati chiusi 2 locali: un chiosco che vendeva alcolici oltre l'orario consentito e una birreria che svolgeva abusivamente attività

di somministrazione. All'interno del locale sono state riscontrate irregolarità anche in materia di igiene e sicurezza alimentare, per un totale di oltre 8mila euro di sanzioni, oltre al sequestro di 6 chili di alimenti privi di indicazioni su provenienza e tracciabilità. Un forno in zona centro storico è stato invece chiuso perché privo dei titoli autorizzativi e per gravi carenze igienico sanitarie. Infine gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale hanno chiuso un locale 'a luci rosse' in zona Testaccio per il mancato rispetto delle prescrizioni a contrasto della diffusione del contagio da Covid-19.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24