Coronavirus Lazio: 4.348 positivi, 583 decessi e 2.143 guariti

Lazio
©Ansa

Sono 2.968 le persone in isolamento domiciliare. 89 si trovano in terapia intensiva, mentre 1.291 sono ricoverate in altri reparti

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Roma

 

Sono 4.348 gli attuali casi positivi al Covid 19 nel Lazio, di cui 2.968 sono in isolamento domiciliare, 1.291 sono ricoverati non in terapia intensiva, 89 sono ricoverati in terapia intensiva. Lo rende noto la Regione. 543 sono i pazienti deceduti e 2.143 le persone guarite. In totale sono stati esaminati 7.034 casi. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI)

19:52 – Raggi: “Dopo Ostia, mercato sociale a Portonaccio”

"Coronavirus, vogliamo aiutare le famiglie in difficoltà. Dopo Ostia nascerà presto un altro Mercato Sociale di Roma Capitale. Sarà a Portonaccio, nel IV Municipio". Così su Twitter la sindaca di Roma, Virginia Raggi.

19:15 – Assessore Roma: “Monitoraggio su aperture negozi”

"Abbiamo individuato le fasce e raggruppato le attività in funzione del numero di addetti ai lavori, determinante per assicurare il distanziamento sociale sui mezzi di trasporto". Così in una nota del Campidoglio l'assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma, Carlo Cafarotti. "Grazie anche ai contributi delle associazioni di categoria e dei sindacati - aggiunge - monitoriamo questo primo mese, poi analizzeremo, in un tavolo dedicato con le parti, l'evoluzione della situazione per delineare i successivi provvedimenti. L'accoglimento della proposta sindacale sulla chiusura pomeridiana domenicale è anche funzionale alla sanificazione dei locali, pur mantenendo la necessaria redditività d'impresa".

18:49 – Roma, dal 18 maggio orari negozi scaglionati per tipo

A Roma, dal 18 maggio al 21 giugno, aperture scaglionate dei negozi a seconda della tipologia di attività per diluire gli spostamenti sul territorio. È il contenuto di una ordinanza firmata oggi dalla sindaca di Roma Virginia Raggi. L'ordinanza disciplina gli orari di apertura delle attività commerciali, artigianali e produttive, incluse nella 'Fase 2' definita dal Governo per la progressiva ripresa dell'economia nazionale. "L'obiettivo - spiega Raggi - è quello di favorire la ripartenza del tessuto produttivo garantendo contemporaneamente la sicurezza collettiva. Abbiamo quindi messo a punto tre fasce orarie diversificate per tipologia d'esercizio, dal lunedì al sabato, in modo da diluire la distribuzione dei flussi di persone sul territorio nel corso delle giornate. Bisogna consentire il raggiungimento dei luoghi di lavoro e l'accesso alle attività evitando quanto più possibile gli assembramenti di persone".
I tre scaglioni a cui fare riferimento dal lunedì al sabato, è spiegato in una nota del Campidoglio, sono così ripartiti in conformità alle riaperture previste dalle disposizioni legislative: Fascia 1 (F1): ricomprende gli esercizi di vicinato del settore alimentare, i laboratori alimentari, le medie e grandi strutture di vendita del settore alimentare, i panificatori. Prevede due sotto-fasce opzionali: F1A (apertura entro le 8.00 - chiusura entro le 15.00), F1B (apertura entro le 8.00 - chiusura dopo le 19.00 ed entro le 21.30). Fascia 2 (F2): ricomprende i laboratori non alimentari e il noleggio di veicoli senza conducente. Le aperture sono da effettuarsi nell'intervallo 9.30 - 10.00, le chiusure tra le 18.00 e le 19.00. Fascia 3 (F3): ricomprende gli esercizi di vicinato e le medie e grandi strutture di vendita del settore non alimentare (ad esclusione dei Centri Commerciali), gli acconciatori e gli estetisti, i Phone Center - Internet Point. Apertura dalle ore 11.00 alle ore 11.30, chiusura dopo le 19 ed entro le ore 21.30. Quanto alle aperture domenicali, per tutti gli esercizi l'orario consentito va dalle 8.30 alle 15. La gestione degli spostamenti risponde anche all'ordinanza regionale del 30 aprile 2020 che impone un carico massimo di passeggeri sui mezzi pubblici, non superiore al 50% della capacità di trasporto.

18:43 – Roma, Raggi: “Parco giochi organizza attività online”

"I bambini stanno soffrendo in modo particolare questo periodo d'emergenza. Si sono dovuti abituare a nuovi ritmi, alla lontananza dai loro coetanei, dai loro insegnanti. Per loro trascorrere un'intera giornata dentro casa è pesante e difficile". Così la sindaca di Roma Virginia Raggi su Facebook. "La nostra città, però - aggiunge - è piena di cittadini che si danno da fare e che pensano a tutti, anche ai più piccoli. C'è un parco giochi in zona Giardinetti che, avendo dovuto chiudere momentaneamente l'attività, ha deciso di far divertire i bimbi direttamente da casa. Dai primi di aprile, infatti, gli animatori stanno svolgendo, in maniera totalmente gratuita, videochiamate e videomessaggi travestiti da supereroi e principesse Disney. Dieci minuti in cui i bambini possono parlare con i loro personaggi preferiti e distrarsi dalla routine di una giornata casalinga. Voglio ringraziare gli ideatori di questa bella iniziativa, e anche tutti coloro che in queste settimane difficili stanno mettendo in piedi attività diverse per aiutare gli altri. È un orgoglio vedere la città rispondere alle esigenze dei cittadini con questo grande spirito di comunità - conclude Raggi - Abbiamo raccolto alcune di queste belle storie di solidarietà all'interno del sito RomaAiutaRoma, nella sezione 'Le belle abitudini'".

18:42 – Nel Lazio 4.348 positivi, 583 decessi e 2.143 guariti

Sono 4.348 gli attuali casi positivi al Covid 19 nel Lazio. Di cui 2.968 sono in isolamento domiciliare, 1.291 sono ricoverati non in terapia intensiva, 89 sono ricoverati in terapia intensiva. Lo rende noto la Regione. 543 sono i pazienti deceduti e 2.143 le persone guarite. In totale sono stati esaminati 7.034 casi.

17:01 – Roma, Raggi: “Oltre 30mila richieste di buono affitto”

"Le richieste per il contributo all'affitto hanno superato quota 30 mila. Tante famiglie, colpite sotto il profilo economico dall'emergenza coronavirus, hanno difficoltà a pagare l'affitto della casa dove vivono. A loro è rivolto questo sostegno straordinario che li aiuterà a pagare parte dei canoni mensili per l'anno in corso". Così su Facebook la sindaca di Roma Virginia Raggi. "Fino al 18 maggio - aggiunge - è possibile presentare la domanda, consegnandola nel Municipio di appartenenza oppure direttamente online. La maggior parte dei cittadini ha scelto di usare internet, una modalità nuova che abbiamo pensato per limitare gli spostamenti e semplificare la procedura di richiesta. In questo caso il modulo si compila direttamente online, collegandosi al sito di Roma Capitale e allegando un'autocertificazione firmata e la copia di un documento d'identità. Se non si possiede una stampante - conclude Raggi - si possono ritirare i moduli in una delle circa 130 edicole convenzionate con Roma Capitale".

16:27 – Nessun nuovo caso nel Reatino: restano 214 i positivi

Non si registra nessun nuovo caso di contagio nel Reatino dove i positivi al Covid-19 sono ancora 214. "All'esito delle indagini eseguite nelle ultime 24 ore - riferisce il bollettino sanitario giornaliero della Asl di Rieti -, non si registrano nuovi soggetti positivi al test. 25 i soggetti in sorveglianza domiciliare, di questi 17 sono asintomatici e 8 sono sintomatici e pertanto sottoposti al test Covid 19. 2 soggetti sono usciti dalla sorveglianza domiciliare". Si evidenziano, inoltre, 4 nuovi guariti che portano il totale a 194, invariato, a 38, il numero complessivo dei decessi dall'inizio dell'emergenza.

16:20 – Rieti: tamponi in modalità “drive-in”

A Rieti, informa la direzione generale della Asl di Rieti, è stata avviata l'attività di screening territoriale in modalità drive-in per contenere l'epidemia di Covid-19 nel reatino. Sono 254, ad oggi, i tamponi orofaringei eseguiti dal personale sanitario aziendale in collaborazione con i militari della Scuola interforze per la difesa Nbc, di cui 54 quelli eseguiti nei giorni scorsi nel comune di Contigliano con la medesima modalità. "L'attività di prevenzione territoriale - spiega l'Azienda sanitaria - si svolge in totale sicurezza attraverso postazioni mobili alle quali ci si presenta senza scendere dalla propria auto, appunto in versione "drive-in".

16:18 – Camera Commercio Roma dona 1 milione allo Spallanzani

Una donazione di un milione di euro da parte della Camera di Commercio di Roma in favore dell'Istituto Spallanzani per sostenere la ricerca, la sperimentazione di nuove terapie, l'acquisto di apparecchiature clinico-diagnostiche e di presidi medico-sanitari nell'attività connessa all'emergenza sanitaria in corso. E' quanto prevede un protocollo d'intesa firmato dal Direttore Generale di Inmi Spallanzani Marta Branca e dal Presidente della Camera di Commercio di Roma Lorenzo Tagliavanti. Lo Spallanzani - a quanto reso noto - utilizzerà la donazione per la realizzazione di una piattaforma di valutazione dei farmaci sperimentali con dati clinici, genetici ed epidemiologici.

16:12 – Nel Lazio 39 casi e 5 morti in 24 ore

"Oggi registriamo un dato di 39 casi positivi nelle ultime 24 ore, un trend al 0,5% e un balzo in avanti dei guariti che sono 119 il triplo dei nuovi casi nelle ultime 24 ore". È quanto fa sapere dell'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, al termine della videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere e Policlinici universitari e ospedale Pediatrico Bambino Gesù.
"Proseguono - ha spiegato - i controlli sulle Rsa e le strutture socio-assistenziali private accreditate. Sono ad oggi 678 le strutture per anziani ispezionate su tutto il territorio. Conclusa l'indagine epidemiologica delle unità mobili USCA-R presso la Fondazione Irccs Santa Lucia, sono stati eseguiti oltre 500 tamponi, il cluster è chiuso. E' stata emessa una disposizione straordinaria per la sanificazione degli impianti di condizionamento in tutte le strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali. Il Lazio punta sui test sierologici e da lunedì al via 300 mila per capire la circolazione del virus. Trend stabilmente in discesa nelle province dove complessivamente si registra 1 solo caso a Latina nelle ultime 24h e zero decessi. Nelle ultime 24 ore i decessi sono stati 5, mentre continuano a crescere i guariti che sono arrivati a 2.143 totali e i tamponi totali eseguiti sono stati oltre 165mila".

12:49 - Il sindaco di Fiumicino: "Calano a 22 i positivi"

Calano a 22, quattro in meno di ieri, i positivi al Covid-19 nel comune di Fiumicino. Lo rende noto il sindaco, Esterino Montino, dopo il nuovo aggiornamento sui contagiati da Coronavirus in città arrivato dalla Asl Rm3. "Per mantenere il trend positivo di questo inizio di Fase 2 e non buttare via i risultati fin qui raggiunti è fondamentale che tutti rispettino ancora le direttive sul distanziamento sociale e la sicurezza emanate da Governo e dalla Regione Lazio".

 

12:08 - Fiumicino, verso apertura spiagge dal 18 maggio

Dal 18 maggio riapriranno le spiagge del Comune di Fiumicino, sui 24 chilometri di costa da Passoscuro a Isola sacra, e dove sono presenti 113 attività balneari tra stabilimenti e chioschi, oltre che tratti di arenili liberi. Questo è quanto emerso dal secondo incontro in aula consiliare tra il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, e gli operatori balneari del territorio. Sarà consentito - si apprende - tornare a passeggiare in spiaggia, ma non ancora farsi il bagno in mare. È una decisione presa in accordo con tutti gli altri Comuni costieri del sud del Lazio. Ovviamente ci si affiderà anche al senso civico delle persone e andranno rispettate per intero tutte le prescrizioni sul distanziamento sociale dettate da Governo e Regione, per far sì che la curva dei contagi, che fino a oggi è rimasta sotto controllo, non subisca un’accelerata. 

 

11:31 - In Consiglio Lazio minuto silenzio per vittime

Un minuto di silenzio per le vittime del Coronavirus è stato osservato questa mattina dal Consiglio regionale del Lazio in apertura di seduta. A chiederlo il presidente Mauro Buschini. Al termine del minuto di silenzio è partito un breve applauso dall'Aula.

 

11:04 - Sanificazione chiese: "Attenzione alle opere d'arte"

Sanificare le chiese prima dei funerali, ma con un'attenzione particolare nel caso in cui nel luogo di culto ci siano opere di valore artistico e storico. Questa è la preoccupazione espressa in un vademecum ai parroci romani inviato dal Vicariato. Molte chiese del centro storico di Roma sono appunto depositarie di beni artistici, spesso di grande valore, per cui nella sanificazione dell'ambiente non bisogna "ricorrere all'utilizzo di prodotti a base di cloro, o comunque troppo ossidanti, che possono causare danni, anche gravi" su marmi, legni o comunque decorazioni che sono sopravvissute anche a secoli di storia. Nelle indicazioni del Vicariato ai parroci per la celebrazione dei funerali, ci sono norme molto dettagliate sulla distribuzione della Comunione, con l'indicazione al sacerdote di tenere per tutto il tempo della celebrazione la pisside (il contenitore delle ostie consacrate) coperta e di igienizzarsi le mani prima della distribuzione delle ostie. Ai fini dell'igienizzazione dei locali si chiede anche di togliere dalla chiesa tutti gli elementi non necessari, dai libretti dei canti agli arredi con tappezzeria in tessuto.

 

7:20 - Il sindaco di Cerveteri: "No a riapertura soli stabilimenti"

"A oggi non ci sono ancora indicazioni da parte dello Stato per la riapertura degli stabilimenti balneari e delle spiagge libere e dobbiamo quindi attendere almeno fino al prossimo Dpcm del 18 Maggio. Nel frattempo noi a Cerveteri, seguendo le indicazioni dello Stato e della regione Lazio, abbiamo dato facoltà ai gestori balneari di recarsi presso le proprie strutture per la manutenzione, pulizia e l'eventuale allestimento di strutture momentanee utili all'espletamento della stagione estiva". Lo afferma in una nota il sindaco di Cerveteri, Alessio Pascucci. "In aggiunta abbiamo avviato la pulizia delle spiagge e abbiamo aperto il litorale, il lungomare e la battigia per chi vuole andare a camminare e correre, ma non per fare sport acquatici. Per quanto riguarda cosa avverrà questa estate, posso dire che non siamo disponibili a prevedere un'apertura degli stabilimenti e non delle spiagge libere. L'accesso al mare non può avvenire per censo e si deve lavorare per trovare un soluzione che garantisca a ciascun cittadini di usufruire del mare nei modi che verranno stabiliti", conclude il sindaco Pascucci. 

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24