Coronavirus Lazio, 80 nuovi casi. Spallanzani: primi pazienti in hub alto isolamento

Lazio

Per il terzo giorno consecutivo non si supera la soglia dei 100. I guariti sono 29 e i decessi 14. Intanto, il governatore Nicola Zingaretti è al lavoro su un documento contenente le indicazioni utili per un ritorno alla normale attività lavorativa non appena possibile

Il nuovo liveblog con gli aggiornamenti su Roma 

Sono 80 i casi oggi, per il terzo giorno consecutivo sotto la soglia dei 100, nel Lazio con un trend al 1,3%. I guariti sono 29 e i decessi 14. Superata la soglia dei 100mila tamponi dei quali più di 9 su 10 negativi. Si amplia la forbice tra coloro che escono dalla sorveglianza domiciliare (17.993) e coloro che sono entrati in sorveglianza (10.728) più di 7mila unità. 
"Riaprire e riaprire in sicurezza". Questa la parola d'ordine ribadita dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti che ieri, insieme al Vice presidente della Giunta Daniele Leodori, ha incontrato in una video-call le Associazioni di rappresentanza del mondo produttivo, i sindacati e i prefetti della Regione per definire le linee guida della Regione Lazio necessarie per prepararsi alla futura Fase 2.
Allo Spallanzani sono attualmente ricoverate 135 persone Covid positive, delle quali 19 necessitano di supporto respiratorio. Presso l'istituto da oggi è attivo il nuovo hub ad alto bio contenimento, che ha già accolto i primi 20 pazienti di terapia intensiva.
In Lazio è cominciata ieri l'attività delle Uscar, unità di intervento territoriali composte da medici e infermieri che, con il coordinamento dell'Istituto Spallanzani, svolgono un'attività di sorveglianza attiva sulle case di riposo, case alloggio per anziani e pazienti a domicilio, anche con modalità 'drive in'. Sky TG24 ha seguito l'equipe durante l'ispezione nella Rsa di Santa Marinella, in provincia di Roma, dove finora non si sono registrati casi di Coronavirus (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI).

19:37 - Raggi: "Massimo supporto economico ad asili"

"Siamo al lavoro per dare massimo supporto ai nostri asili nido, e aiutarli a sostenere le spese. Per questo Roma Capitale corrisponderà l'intera quota parte del Bilancio a loro destinata". Così su Facebook la sindaca di Roma Virginia Raggi. "A sostegno del nostro servizio educativo abbiamo anche presentato alla Camera, di concerto con l'Anci nazionale - prosegue - una serie di emendamenti all'articolo 48 del decreto legge. Abbiamo chiesto al governo un contributo a sostegno delle rette sospese, per tutti i nidi, compresi quelli in convenzione, concessione e progetto di finanza, anche in virtù dell'attivazione della didattica a distanza. Abbiamo inoltre richiesto, sempre congiuntamente con l'Anci nazionale, la modifica del comma 3 dello stesso articolo 48, che consentirebbe ai gestori di tutti i nidi di ricorrere al Fondo d'Integrazione Salariale (FIS) per i propri dipendenti e, al tempo stesso, di fruire dei fondi comunali iscritti a Bilancio. La nostra attenzione verso i servizi educativi per i più piccoli rimane alta. Continuiamo a lavorare con grande impegno per la riapertura e la ripartenza".

19:12 - Maker Faire Rome dal 13 dicembre

È in programma dal 10 al 13 dicembre l'appuntamento con l'ottava edizione di "Maker Faire Rome - The European Edition". La rassegna dedicata alle innovazioni dei maker che tradizionalmente si tiene in autunno slitta in dicembre a causa dell'emergenza sanitaria e, nel caso in cui dovesse rendesi necessario, si prepara a sperimentale una nuova formula digitale. Promossa dalla Camera di Commercio di Roma con la sua azienda speciale Innova Camera, la rassegna sta accelerando le operazioni online per offrire strumenti e servizi a espositori, partner, maker, studenti e pubblico. Uno di questi è il format Maker Learn, una raccolta di contenuti formativi e approfondimenti su nuove tecnologie e innovazione applicata a sostenibilità, manifattura digitale, robotica, Big data, agricoltura, IoT, gaming, coding. Prevista anche una piattaforma dedicata alla sanità, TechForCare, un hub nazionale per mettere in contatto necessità, soluzioni e mondo produttivo. "Spero davvero che anche in questo anno così difficile la Maker Faire si possa svolgere, in condizione di sicurezza, alla Fiera di Roma. Insieme, dal vivo. Se non sarà possibile, la faremo su una piattaforma digitale che stiamo già studiando", ha detto il presidente della Camera di Commercio di Roma, Lorenzo Tagliavanti. "Anche in un anno così difficile, la manifestazione si svolgerà e nessuno si tirerà indietro", ha detto il presidente di Innova Camera Luciano Mocci. D'altro canto "la nostra community di innovatori non si è mai fermata durante la quarantena", ha rilevato Alessandro Ranellucci, co-fondatore della rassegna con Massimo Banzi.

19:04 - Mammì: "Oggi consegnati pacchi alimentati al Municipio XI"

"Continua la distribuzione dei pacchi di generi alimentari in tutta la città. Oggi ne abbiamo consegnata una parte al Municipio XI". Così su Facebook l'assessora alla Persona di Roma, Veronica Mammì. "In tutto - ricorda - ne distribuiremo circa 45mila, acquistati con un milione di euro. Ogni pacco contiene pasta, latte, caffè, farina, zucchero, pomodori pelati, tonno, cioccolata, olio e biscotti. Le consegne vanno avanti ogni giorno. Con i pacchi vogliamo potenziare ancora di più il sostegno alle famiglie, arrivando ad intercettare anche le persone che rischiano di risultare 'invisibili' e non fare richiesta per altri servizi come i Buoni Spesa. Per le consegne abbiamo voluto coinvolgere la rete di Municipi, Protezione Civile, Polizia Locale di Roma Capitale, Terzo Settore, Volontariato e parrocchie - aggiunge - che ringrazio insieme a Mario Torelli che ha accolto la consegna dei pacchi oggi nel Municipio XI. Lavoriamo a fianco a fianco con chi sta facendo uno sforzo in più, in questo momento delicato per tutti - conclude Mammì - per aiutare insieme a noi le persone e le famiglie in maggiori difficoltà. Roma sta affrontando questa fase di emergenza senza fermarsi".

17:40 - Nel Lazio 80 casi, 29 guariti e 14 decessi in un giorno

Sono 80 i casi oggi, per il terzo giorno consecutivo sotto la soglia dei 100, nel Lazio con un trend al 1,3%. I guariti sono 29 e i decessi 14. Superata la soglia dei 100mila tamponi dei quali più di 9 su 10 negativi. Si amplia la forbice tra coloro che escono dalla sorveglianza domiciliare (17.993) e coloro che sono entrati in sorveglianza (10.728) più di 7mila unità. "Dobbiamo proseguire e stabilizzare questa discesa. Aumentano i controlli sulle Rsa e le strutture socio-assistenziali private accreditate. Sono ad oggi 472 le strutture per anziani ispezionate su tutto il territorio - spiega l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato - oggi sono giunti i primi pazienti nei nuovi 20 posti di terapia intensiva della struttura di Alto Bio-Contenimento dell'Istituto nazionale di malattie infettive Lazzaro Spallanzani. L'Istituto ha avuto a disposizione i locali dalla Protezione Civile Nazionale meno di un mese fa e siamo riusciti ad allestirli con tutte le dotazioni tecnologiche in meno di 3 settimane. Un ringraziamento particolare va alla Banca D'Italia per il contributo messo a disposizione di tutte le Regioni italiane e che noi abbiamo voluto destinare a questa iniziativa. Con questi ulteriori 20 posti di terapia intensiva rafforziamo la risposta nella Capitale, nella ricorrenza del Natale di Roma, e lo Spallanzani diventa sempre di più il centro di riferimento nazionale". La nuova app della Regione 'LazioDrCovid' realizzata in collaborazione con i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, ha registrato oltre 89 mila utenti che hanno scaricato l'applicazione e 2.300 medici di famiglia e 320 pediatri di libera scelta collegati. Per quanto riguarda infine i Dpi - dispositivi di protezione individuale oggi sono in distribuzione presso le strutture sanitarie: 225.300 mascherine chirurgiche, 28.000 maschere FFP2, 23.300 camici impermeabili, 7.400 calzari, 7.600 guanti, 28.500 cuffie.

17:13 - Astro: "Discriminatoria esclusione aziende gioco dalle misure di sostegno"

"L'esclusione delle aziende di gioco dalle misure di sostegno previste dalla Regione Lazio contro l'emergenza coronavirus è discriminatoria nei confronti di un settore legale e autorizzato dallo Stato". A scriverlo è Astro, l'associazione che rappresenta i gestori slot, in una lettera inviata al al governo, al Ministero dell'Economia e al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. "Alcune regioni stanno operando discriminazioni a carico delle imprese del gioco, escludendole espressamente dai benefici economici deliberati per fronteggiare le conseguenze economiche dell'emergenza Covid-19", scrive Astro. La segnalazione dell'associazione riguarda in particolare il provvedimento del 9 aprile con cui la Regione Lazio ha previsto il finanziamento alle piccole imprese la cui liquidità è stata compromessa dalle conseguenze dell'emergenza. "La discriminazione che intendiamo segnalare è stabilita nel paragrafo titolato 'Settori esclusi' dell'avviso pubblico - continua Astro -. Anche altre regioni stanno procedendo nella stessa maniera, addirittura giustificando espressamente l'esclusione sulla base di 'motivi etici'". "Le imprese autorizzate all'offerta di gioco con vincita in denaro sono infatti pienamente riconosciute, regolate e controllate dallo Stato - si legge ancora -. Tali caratteristiche rendono del tutto impropria l'equiparazione, operata nel documento in esame, delle attività di gioco pubblico alle altre attività anch'esse oggetto di esclusione, come la pornografia e il commercio di armi".

16:09 - A Rieti test sierologici dalla prossima settimana

"Dalla prossima settimana il Laboratorio analisi dell'ospedale de' Lellis di Rieti inizierà ad effettuare i test sierologici sul Covid 19. La decisione è stata assunta dalla Direzione Aziendale della Asl di Rieti nella giornata odierna". A renderlo noto è la direzione generale della Asl di Rieti. "I test sierologici - spiega l'azienda sanitaria reatina - vengono considerati molto importanti per l'avvio della cosiddetta fase 2 dell'emergenza coronavirus perché permettono di capire chi ha sviluppato gli anticorpi alla malattia e perché possono essere utilizzati per effettuare un importante campionamento della popolazione locale".
Il Laboratorio analisi dell'ospedale de Lellis di Rieti, riferisce ancora la Asl, "è attrezzato per poter svolgere autonomamente l'attività di screening. La struttura è dotata di apparecchiature e competenze in grado di garantire alla Asl di Rieti l'autosufficienza".

15:24 - Nel Reatino tre decessi e nessun nuovo contagio

"All'esito delle indagini eseguite nelle ultime 24 ore - rende noto il bollettino sanitario giornaliero della Asl di Rieti -, non si evidenziano nuovi soggetti positivi al test Covid-19. Si evidenziano 3 decessi: un paziente, un uomo di 84 anni, deceduto presso il reparto Covid dell'ospedale de' Lellis di Rieti, un 57enne deceduto presso la Terapia Intensiva dell'ospedale de' Lellis di Rieti e un 54enne deceduto presso il reparto Covid dell'ospedale de' Lellis di Rieti". Nel Reatino i soggetti positivi sono complessivamente 358, 33 i decessi e 35 i pazienti guariti. Scendono, invece, a 78 i soggetti in sorveglianza domiciliare, 57 dei quali asintomatici e 21 sintomatici e già sottoposti al tampone; 26 quelli usciti dalla sorveglianza domiciliare. Risultano tutti guariti gli operatori e gli ospiti della Casa di riposo di Fara in Sabina 'Il Gabbiano'. Si registrano, infine, altri 5 guariti residenti nei comuni di Rieti, Fara Sabina e Petrella Salto.

14:36 - Consegnati 210 ventilatori polmonari nel Lazio

Consegnati questa mattina 210 ventilatori polmonari per la respirazione assistita a 30 strutture del Servizio Sanitario del Lazio. Le dotazioni sono state reperite grazie alla cooperazione con il Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo (UNDP), a seguito dell'emergenza sanitaria da Covid-19 e andranno a incrementare i dispositivi già presenti nelle terapie intensive regionali. "Grazie alla Cooperazione Internazionale è possibile fare rete a livello mondiale. L'UNDP si è attivato, mettendo a disposizione di tutti i paesi più colpiti le sue competenze per fermare l'avanzata della pandemia. Non possiamo che essere felici per questa partnership facilitata dalla presenza di UNDP a Roma". A dichiararlo l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato. 

13:58 - Il bollettino dello Spallanzani

Ospitati oggi i primi pazienti di terapia intensiva nel "rinnovato e finalmente attivo edificio di alto isolamento". Lo comunica l'istituto Spallanzani di Roma nel bollettino medico. I pazienti covid 19 positivi sono in totale 135 - si legge nel bollettino - Di questi, 19 pazienti necessitano di supporto respiratorio. In giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali, sono finora 325.

13:47 - A Fiumicino i positivi scendono a 22

Sono guarite tre delle persone positive al covid 19 nel comune di Fiumicino. Lo rende noto il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino. "Nuovo bollettino appena arrivato dalla Asl RM3 porta una buona notizia", afferma Montino. "Il numero delle persone positive scende a 22 perché sono 3 le persone guarite - spiega il sindaco - Sale a 39 quello delle persone in sorveglianza attiva perché i 3 guariti devono, ora, rimanere sotto osservazione". "Rimane valido, fino a indicazioni diverse, l'appello a continuare a rimanere a casa e ad uscire solo per necessità - ribadisce in conclusione Montino - È quello che ogni cittadina e cittadino può fare per favorire il contenimento del contagio, così come abbiamo fatto finora”. 

13:16 - Primi pazienti in hub alto biocontenimento

"Oggi sono giunti i primi pazienti nei nuovi 20 posti di terapia intensiva nella struttura di Alto Bio-Contenimento dell'Istituto nazionale di malattie infettive Lazzaro Spallanzani. L'Istituto ha avuto a disposizione i locali dalla Protezione Civile Nazionale meno di un mese fa e siamo riusciti ad allestirli con tutte le dotazioni tecnologiche in meno di 3 settimane. Un ringraziamento particolare va alla Banca D'Italia per il contributo messo a disposizione di tutte le Regioni italiane e che noi abbiamo voluto destinare a questa iniziativa. Va il mio ringraziamento a tutti gli operatori, ai tecnici, alle maestranze edili, agli elettricisti, ai medici, agli infermieri, agli ingegneri che hanno lavorato ininterrottamente giorno e notte nelle ultime tre settimane per raggiungere l'obiettivo. Com'è nel nostro stile senza trionfalismi, ne proclami. Il lavoro svolto ci consente in così breve tempo l'apertura di una struttura rimasta ferma per tanti anni. Con questi ulteriori 20 posti di terapia intensiva, tutti a pressione negativa, rafforziamo la risposta nella Capitale, nella ricorrenza del Natale di Roma, e lo Spallanzani diventa sempre di più il centro di riferimento nazionale" Lo dichiara l'Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato. 

11:03 – Raggi: “I buoni spesa si ritirano anche alla Posta”

"I Buoni Spesa di Roma Capitale, che abbiamo messo a disposizione per le famiglie più in difficoltà durante l'emergenza coronavirus, potranno essere ritirati anche negli uffici postali della città". Così su Facebook la sindaca di Roma Virginia Raggi. "È un'ulteriore iniziativa messa in campo, grazie alla preziosa collaborazione con Poste Italiane, per garantire maggiore velocità e capillarità nella distribuzione - aggiunge - È importante che chi ne ha necessità possa usufruire di questo aiuto il prima possibile. I cittadini interessati riceveranno un avviso tramite sms o una mail che indicherà le modalità per il ritiro dei blocchetti cartacei agli sportelli postali. Rimangono attive le modalità di consegna tramite applicazione per smartphone, qualora si sia optato per questa soluzione, o a domicilio per chi ha maggiori difficoltà a muoversi di casa. Grazie alla collaborazione con Poste Italiane - conclude Raggi - abbiamo fatto un altro passo in avanti per garantire che i Buoni Spesa raggiungano velocemente le famiglie che ne hanno bisogno. Un lavoro di squadra nell'interesse dei nostri cittadini. Un esempio di quanto sia importante lavorare insieme, a tutti i livelli, per affrontare questa emergenza. Solo uniti la supereremo, uscendone più forti di prima".

7:11 - Riaperte librerie nel Lazio: "un successo"

Bilancio positivo per la riapertura, ieri, delle librerie nel Lazio. Nella maggioranza di queste l'attività è ricominciata e, di quelle che non sono ancora ripartite, molte si accingono a farlo nei prossimi giorni. Orari e modalità di apertura non sono stati ancora quelli standard e sono stati adattati alla situazione ma, nonostante questo e malgrado la giornata di pioggia, "la risposta del pubblico è stata buona e le vendite non sono mancate". Lo comunica in una nota la Regione Lazio. "Non sono stati riscontrati problemi nell'applicazione delle regole fissate dal Vademecum in 10 punti redatto dalla Regione Lazio in collaborazione con i rappresentanti dei librai del Lazio. Non ci sono stati assembramenti e la clientela ha rispettato praticamente ovunque le regole di distanziamento individuale e le disposizioni igieniche e organizzative. In merito a queste ultime, i giorni passati sono stati necessari in molte attività per installare strutture - ad esempio strutture di plexiglas alle casse - e reperire dispositivi di protezione individuale (come mascherine, guanti o visiere) per i dipendenti e guanti monouso e gel disinfettante per la clientela".

7:07 - Nicola Zingaretti: "Riaprire e riaprire in sicurezza"

"Riaprire e riaprire in sicurezza". Questa la parola d'ordine ribadita dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti che ieri, insieme al Vice presidente della Giunta Daniele Leodori, ha incontrato in una video-call le Associazioni di rappresentanza del mondo produttivo, i sindacati e i prefetti della Regione per definire le linee guida della Regione Lazio necessarie per prepararsi alla futura Fase 2. "Il documento che stiamo redigendo insieme - ha spiegato Zingaretti- avrà l'obiettivo di fornire indicazioni che serviranno ad accompagnare il ritorno alle normali attività di lavoro, quando le condizioni di emergenza saranno ufficialmente considerate passate da parte degli organismi competenti. Un vademecum chiaro e pratico che sarà utile ai cittadini e ai lavoratori di tutti gli ambiti per garantire sicurezza nella ripresa". 

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24