Roma, tassista spaccia in auto a finto passeggero: arrestati

Lazio

Durante una perquisizione a casa dell'autista sono stati ritrovati e sequestrati altri 65 involucri di cocaina, circa 29mila euro in contanti e il materiale per il confezionamento delle dosi 

Un uomo di 39 anni, con precedenti, ieri pomeriggio è stato arrestato dai carabinieri a Roma, in via Romano Guerra, in zona Massimina, con l’accusa di spaccio. L’uomo infatti approfittava del proprio taxi per incontrare i clienti, che si fingevano passeggeri, e vendere loro cocaina. Arrestato anche il sedicente cliente, un 33enne.

L'arresto

I carabinieri durante un controllo hanno notato un uomo salire a bordo dell'auto bianca con insegna taxi, in sosta,usando la portiera anteriore destra anziché quella posteriore. Poi è sceso dopo pochi istanti. I militari hanno bloccato i due e, da una rapida verifica, hanno accertato che il 39enne aveva appena ceduto 4 dosi di cocaina al 33enne per 200 euro.
Durante una perquisizione a casa dell'autista inoltre sono stati ritrovati e sequestrati altri 65 involucri di cocaina, circa 29mila euro in contanti e il materiale per il confezionamento delle dosi. Oltre all’arresto, i due sono stati sanzionati per aver violato le prescrizioni del Governo in materia di emergenza sanitaria.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24