Roma, stalking e vessazioni alla ex: disposto divieto di avvicinamento per un 33enne

Lazio

Dopo la fine della relazione sentimentale con la donna, da cui ha avuto una figlia, ha iniziato a tormentare la ex con messaggi e telefonate, arrivando a farne anche 98 al giorno, oltre a minacce e vessazioni compiute anche in presenza della bambina

Notificato a Roma il provvedimento del divieto di avvicinamento a un uomo di 33 anni, accusato di aver tormentato e minacciato la ex compagna e la figlia. Gli è stato notificato anche il divieto di comunicare con le due a mezzo telefono, mail o social network. La misura, che prevede anche l'applicazione del braccialetto elettronico, è stata emessa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Roma.

La vicenda

Secondo quanto ricostruito, dopo la fine della relazione sentimentale con la donna, da cui ha avuto una figlia, ha iniziato a tormentare la ex con messaggi e telefonate, arrivando a farne anche 98 al giorno, oltre a minacce e vessazioni compiute anche in presenza della figlia. Episodi sempre più numerosi, culminati nel settembre scorso, quando l'uomo, nonostante la bambina si fosse rifiutata di trascorrere il weekend con lui, ha provato a portarla con sé in tutti i modi. È stato quest'ultimo episodio a indurre la donna a denunciarlo agli agenti del commissariato Colombo.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24