Roma, ubriaco investì e uccise un motociclista: condannato a 7 anni

Lazio

L'uomo travolse, il 27 maggio scorso, Davide Marasco, di 24 anni, mentre stava andando al lavoro. La sentenza è stata emessa oggi dal Gup al termine del processo con rito abbreviato 

È stato condannato a 7 anni e 2 mesi Naim Xhumari, il cittadino albanese che, ubriaco, investì e uccise il 27 maggio scorso a Roma Davide Marasco, di 24 anni, mentre stava andando al lavoro in scooter. Lo ha deciso oggi, al termine di un processo svolto con rito abbreviato, il Gup di Roma.

L'incidente a Roma

Nei confronti dell'imputato, accusato di omicidio stradale, la Procura aveva chiesto una condanna a 5 anni. L'auto di Xhumari stava percorrendo via Casilina, nella zona di Torre Maura, in contromano quando travolse lo scooter di Marasco. "È una sentenza giusta - commenta Maria Grazia Carta, madre di Marasco - Questi sono omicidi che vanno fermati, chiunque li compia. Non esistono morti di serie a o serie b. Voglio mandare un abbraccio ai genitori di Gaia e Camilla, le due 16enni morte investite nel dicembre scorso, che stanno vivendo un dramma immenso".

Roma: I più letti