Roma, presidente commissione commercio aggredito da ambulanti

Lazio

Andrea Coia era appena uscito dal Campidoglio al termine di una riunione sul decoro e sulla sistemazione degli urtisti, quando è stato accerchiato, insultato e minacciato. Avrebbe anche ricevuto una testata

Il presidente della commissione Commercio di Roma, Andrea Coia (M5s), è stato aggredito oggi da alcuni ambulanti al termine di un incontro in Campidoglio sul tavolo del decoro e sulla sistemazione degli “urtisti”, una particolare categoria di ambulanti che sta protestando per lo spostamento delle loro attività da alcune zone del centro della Capitale perché dichiarate incompatibili con decoro e sicurezza. Dopo l’incontro, riferisce Coia, “sono sceso in piazza e lì sono stato prima accerchiato da alcuni urtisti e poi aggredito. Uno di loro mi ha dato una testata sull'orecchio, mentre un altro mi strattonava per lo zaino. Mi hanno insultato e minacciato, sporgerò denuncia", aggiunge Coia. Nel frattempo sono iniziate le indagini sull'aggressione. Secondo quanto si è appreso da fonti di polizia, sono al vaglio degli investigatori della Digos le registrazioni delle telecamere di videosorveglianza.

L’ultimatum di Raggi

Martedì scorso, la sindaca Virginia Raggi aveva lanciato un ultimatum agli urtisti: "Avete 72 ore per trovare soluzioni alternative. Se le trovate bene altrimenti noi andiamo avanti", aveva dichiarato la prima cittadina. I primi sgomberi erano già avvenuti il primo gennaio, quando vennero spostati quattro posteggi di Fontana di Trevi, cinque di Piazza di Spagna, due del Tridente, cinque del Pantheon e uno di Piazza Navona.  

Roma: I più letti