Roma, colpisce con calci e pugni la compagna: arrestato

Lazio

In manette un uomo di 35 anni: è accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. La vittima, una donna di 49 anni, è stata dimessa dall'ospedale con una prognosi di 25 giorni per una frattura alla mano

Ha strattonato e gettato a terra la compagna di 49 anni, di origini peruviane, al culmine di una lite per futili motivi, poi l'ha colpita con calci e pugni. Per questo un uomo di 35 anni, dello Sri Lanka, è stato arrestato dai carabinieri a Roma per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

I soccorsi

Dopo aver bloccato l'uomo, i militari hanno soccorso la compagna, che dopo le prime cure ricevute all'ospedale Sant'Andrea è stata dimessa con una prognosi di 25 giorni per una frattura alla mano, contusioni alla testa, alla schiena e all'addome ed ecchimosi al volto. La vittima ha denunciato di aver subito in passato altri atti di violenza da parte del compagno.

Roma: I più letti