Omicidio Sacchi, Anastasiya fa ricorso al Tribunale del Riesame

Lazio

Anche Valerio Del Grosso, ritenuto l'autore dello sparo, e Giovanni Princi, amico di Sacchi in carcere con l'accusa di aver tentato di acquistare la droga, depositeranno a breve il provvedimento per chiedere l'attenuazione delle misure cautelari 

Presenteranno ricorso al Tribunale del Riesame i legali di Anastasiya Kylemnyk, la fidanzata di Luca Sacchi (L'OMICIDIO), alla quale è stata applicato l'obbligo di firma perché travata in possesso di 70mila euro che sarebbero serviti all'acquisto di 15 chili di droga nella notte tra il 23 e il 24 ottobre. Presenteranno istanza al Tribunale del Riesame anche i difensori di Valerio Del Grosso, ritenuto essere l'autore dello sparo che ha ucciso Sacchi, e la difesa di Giovanni Princi, amico di Luca e finito in carcere con l'accusa di aver tentato di acquistare droga,  che depositeranno a breve il provvedimento per chiedere l'attenuazione delle misure cautelari. Non escludono il ricorso al Tribunale della Libertà anche i difensori di Marcello De Propris, in carcere per concorso in omicidio.

Attese le perizie sui cellulari

La prossima settimana, nell'ambito dell'attività istruttoria, si procederà con una seria di esami tecnici irripetibili. In particolare tra lunedì e martedì si analizzeranno i telefoni cellulari sequestrati ad Anastasiya e Princi. Si tratta in totale di 4 smartphone. Sempre la settimana prossima verifiche sullo zainetto che aveva con se Anastasiya, la sua auto, il portafogli.

Roma: I più letti