Roma, tre arresti per corruzione: perquisizioni in corso

Lazio
Foto di Archivio (ANSA)

I reati contestati, a vario titolo, sono tentata induzione indebita a dare o promettere utilità; corruzione; rivelazione ed utilizzazione di segreti di ufficio nonché tentata violenza privata

A Roma i carabinieri hanno eseguito un'ordinanza che dispone gli arresti domiciliari nei confronti di tre persone ritenute responsabili di un giro di corruzione. L'attività d'indagine è partita dopo la denuncia di un imprenditore. A lui era stata prospettata la possibilità di attenuare la sua posizione nell'ambito di un'indagine che lo vedeva coinvolto purché si affidasse a un professionista indicato per la gestione di un settore amministrativo della sua società.

I reati contestati

I reati contestati ai tre arrestati, a vario titolo, sono tentata induzione indebita a dare o promettere utilità, corruzione, rivelazione e utilizzazione di segreti di ufficio nonché tentata violenza privata. Sono in corso perquisizioni nei domicili e luoghi di lavoro degli indagati.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24