Maltempo a Fiumicino, sindaco invita a rimanere lontani dalle spiagge

Lazio
Foto di archivio (ANSA)

A causa del forte vento alcuni pezzi del tetto del palazzetto dello Sport in viale Danubio sono caduti in strada. Scuole chiuse a Focene e forte mareggiata sul litorale romano

"Esorto i cittadini a rimanere lontani dalle spiagge, particolarmente interessate dal vento con onde anche alte". È l'appello lanciato dal sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, a causa della forte mareggiata e del maltempo in corso. "Date le condizioni meteo attuali e per tutto il fine settimana consiglio massima prudenza, soprattutto per via della pioggia e del vento forte che sta colpendo la città. L'avviso, comunque, non è limitato solo alle coste", spiega Montino.

Sradicata parte del tetto del palazzetto dello Sport

A causa del forte vento alcuni pezzi del tetto del palazzetto dello Sport in viale Danubio, a Fiumicino, sono caduti in strada. La struttura è da tempo chiusa per inagibilità. "Per questo motivo, ai fini della sicurezza, finché durerà il forte vento, il tratto di viale Danubio di fronte al palazzetto rimarrà chiuso al traffico. Anche la linea Cotral subirà una leggera modifica nel suo percorso", ha fatto sapere l'assessore ai Lavori pubblici, Angelo Caroccia. (MALTEMPO - LIVE BLOG). La protezione civile di Frosinone ha fatto sapere che, a scopo precauzionale, saranno chiusi stasera nel capoluogo i sottopassi di via G. Pasta, via Vivaldi (zona san Giuliano) e viale Volsci (ex Monti Lepini).

Allagata via Aurelia

La forte ondata di maltempo ha causato allagamenti anche lungo la Via Aurelia nei pressi di Santa Marinella, sul litorale romano, dove questa mattina si è abbattuto un nubifragio. Secondo quanto si è appreso, nel tratto allagato, l'acqua ha raggiunto l'altezza di circa un metro. Sul posto vigili del fuoco, carabinieri, polizia e protezione civile. I poliziotti del commissariato di Civitavecchia hanno soccorso un uomo rimasto bloccato in auto su via Aurelia a causa dell'acqua.

Mareggiata sul litorale romano

Occhi puntati, in particolare, su alcuni tratti di Ostia, Focene Nord, che comprende la zona di Mare Nostrum e delle dune, e Fregene Sud, dove da tempo il fenomeno erosivo è assai critico e su cui le associazioni di categoria e i titolari di stabilimenti e chioschi chiedono, con forza, progetti ed interventi di difesa organici e strutturati. Dopo le sferzate del mare degli ultimi giorni, la forte mareggiata ha pressoché distrutto la recinzione con pali di legno, collegati con corde, dei percorsi pedonali realizzati dal Wwf a protezione delle dune tra Focene nord e Fregene sud. Scavati ulteriori metri di spiaggia e l'avanzata del mare minaccia ormai il canale di bonifica delle Acque alte, che sfocia a ridosso dell'inizio di Fregene sud.

Il sindaco di Fiumicino: "Attenzione per mareggiata"

"La situazione sul litorale di Focene è di massima allerta - ha affermato Montino -. Tra sabato e domenica sono previste ulteriori forti mareggiate e raffiche di vento. Per questa ragione rivolgo un invito a tutte le persone che vivono a ridosso del mare e delle spiagge su tutto il territorio: prestate moltissima attenzione e state allerta. Non esitate a contattare la protezione civile e la polizia locale in caso di necessità. Ricordo che in caso di emergenza è possibile rivolgersi alla polizia locale al numero 0665210790 e alla protezione civile al numero 066521700. Colgo l'occasione per ringraziare l'assessore regionale Mauro Alessandri che, dopo la pubblicazione del nostro appello e video di oggi, ha subito risposto assicurando tempi certi per gli interventi su Focene", spiega Montino. Il primo cittadino ha poi lanciato "un nuovo appello alla Regione e allo Stato perché non è più rimandabile, in alcun modo, un intervento strutturale e di lunga durata sulle nostre coste, la cui erosione ha già prodotto danni irreparabili. Non facciamoli peggiorare ulteriormente".

Scuole chiuse a Focene

Il maltempo della scorsa notte ha causato malfunzionamenti all'impianto elettrico delle scuole di Focene, sul litorale di Fiumicino. Nella mattina di oggi, gli alunni sono stati rimandati a casa, a renderlo noto è stato l'assessore alla Scuola di Fiumicino, Paolo Calicchio. "Di concerto con le dirigenze scolastiche, abbiamo scelto di rimandare a casa i bambini – ha spiegato Calicchio – Non c'è alcun problema di sicurezza degli istituti, ma semplicemente di vivibilità per via del fatto che diverse luci non funzionavano o funzionavano male. I tecnici sono già a lavoro per riparare i guasti e ripristinare il corretto funzionamento degli impianti", conclude l'assessore.

Situazione scuole critica a Civitavecchia

In una nota il Vice Sindaco della Città metropolitana di Roma, Teresa Zotta, ha analizzato la situazone delle scuole in seguito all'ondata di maltempo che ha colpito la regione.
"Stiamo monitorando la situazione delle scuole superiori colpite dal maltempo di questi giorni. La situazione più critica a Civitavecchia e nei plessi di Santa Marinella, dove stiamo effettuando sopralluoghi con i nostri tecnici, che stanno valutando le forme di intervento. Il Dipartimento 'Edilizia scolastica' della Città metropolitana di Roma ha attivato un servizio di reperibilità di 24 ore e ha allertato tutte le ditte di manutenzione per ripristinare la funzionalità degli edifici più colpiti dalle intense piogge", si legge.
E ancora: "Nell'anno in corso sono stati programmati 40 interventi di cui 25 già esecutivi con un investimento di 18 milioni di euro. Considerando che il fabbisogno annuo si attesta sui 60 milioni di euro, abbiamo notevoli difficoltà a fronteggiare l'ordinario e le emergenze. La legge Del Rio che ha trasformato le Province in Città metropolitane ha messo in seria difficoltà il nostro Ente che si è visto tagliato un bilancio del 60%, riducendo i trasferimenti vitali per i servizi minimi sul territorio. Abbiamo aderito a tutte le forme di finanziamento utili per ricominciare un'azione di programmazione sistematica. Con gli uffici sto seguendo personalmente l'evolversi della situazione".

Rallentata l'alta velocità Roma-Napoli per un guasto

Dalle 15.35 la circolazione ferroviaria è fortemente rallentata sulla linea alta velocità Roma-Napoli, per un guasto agli impianti di circolazione dei treni fra Ceccano e San Giovanni, probabilmente legato al maltempo che sta interessando la zona. Le cause sono attualmente in corso di accertamento. I tecnici di Rfi sono intervenuti per ripristinare la piena funzionalità dell'infrastruttura. Rfi ha spiegato in una nota che i treni alta velocità viaggiano sulle linee convenzionali via Formia e via Cassino con ritardi fino a 70 minuti. Quattro treni direttamente coinvolti nel guasto viaggiano con ritardi medi di 150 minuti. Ripercussioni e cancellazioni anche per alcuni convogli del trasporto regionale.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24