Incendio libreria a Roma, in centinaia al corteo: "Difendi il quartiere". VIDEO

Lazio

La manifestazione è stata organizzata dalla rete dei cittadini in risposta al rogo che ha distrutto la libreria antifascista "La Pecora elettrica". Virginia Raggi: "C'è da riflettere"

Ieri sera è sfilato il corteo, di alcune centinaia di persone, partito da piazza dei Mirti nel cuore del quartiere di Centocelle: "Combatti la paura, difendi il quartiere", lo striscione in testa alla manifestazione, organizzata dalla rete dei cittadini in risposta al rogo che ha distrutto la libreria antifascista La Pecora elettrica: "Una passeggiata di autodifesa del quartiere" l'hanno definita. (FOTO)

Nessuna minaccia nei giorni prima dell'incendio

Nei giorni precedenti all'incendio i titolari della libreria Pecora Elettrica non hanno ricevuto minacce o segnali che facessero pensare a quanto accaduto la notte tra il 5 e il 6 novembre. È quanto emerge dall'indagine avviata dalla Procura di Roma per il reato di incendio doloso. Oggi a piazzale Clodio si è tenuto un vertice tra il procuratore Michele Prestipino, l'aggiunto Nunzia D'Elia, il sostituto Sergio Colaiocco e i carabinieri. Al momento non è esclusa alcuna pista investigativa, a partire dal movente politico fino a un'azione messa in atto da pusher a 'difesa' della piazza di spaccio nella zona di via delle Palme. Gli inquirenti stanno cercando di individuare telecamere di sicurezza che abbiano ripreso le fasi precedenti all'attentato incendiario. Gli autori hanno utilizzato liquido infiammabile dopo aver forzato la saracinesca del locale.

Raggi: "C'è da riflettere"

La sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha fatto sapere che Acea è già al lavoro per potenziare l’illuminazione della via in cui si trova la libreria data alle fiamme. "C'è da riflettere”, ha aggiunto il primo cittadino della Capitale. “È il secondo episodio e non è l'unico perché in quella strada è stato dato alle fiamme anche un altro esercizio commerciale. Siamo molto vicini e li incontreremo. So che le forze dell'ordine stanno indagando sulle cause. È una situazione molto delicata", ha concluso Raggi. 

L'incendio della libreria

L'incendio è scoppiato ieri notte nella caffetteria e libreria antifascista "La Pecora Elettrica", a Roma. Il locale era già distrutto dalle fiamme la notte del 25 aprile scorso. Un mese fa, è stato invece l'esercizio di fronte a essere distrutto da un rogo. Due episodi che secondo gli inquirenti sarebbero collegati in quanto entrambi i locali, gli unici aperti di sera nella zona, potrebbero aver disturbato il giro di droga che da tempo interessa il parco adiacente.

Trovate tracce di liquido infiammabile

Secondo quanto riportato da fonti investigative, nella libreria sono state trovate tracce di liquido infiammabile e la saracinesca sarebbe stata forzata. La Procura di Roma è in attesa di ricevere una prima informativa sull'incendio.

Roma: I più letti