Pomezia, frode da 8 milioni di euro su prodotti informatici: 4 denunce

Lazio
Foto di Archivio (Getty Images)

I reati sono di omessa dichiarazione, delitti in materia di documenti e pagamento delle imposte e occultamento e distruzione di documenti contabili

I funzionari dell'Agenzia delle Dogane e Monopoli della Sezione operativa territoriale di Pomezia, in provincia di Roma, hanno scoperto una frode fiscale da circa otto milioni di euro su prodotti per l'informatica.

L'indagine

L'indagine ha permesso di scoprire che la frode è stata articolata attraverso sedi delle attività inesistenti, occultamento delle scritture contabili e legale rappresentante fittizio e irreperibile. Coinvolto anche un commercialista. Quattro le persone denunciate per i reati di omessa dichiarazione, delitti in materia di documenti e pagamento delle imposte e occultamento e distruzione di documenti contabili. Inoltre, sono state richieste anche misure cautelari reali e personali.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24