Tivoli, fotografa minori nello spogliatoio di una piscina: arrestato

Lazio

Nella casa dell'uomo, che è stato fermato da un poliziotto fuori servizio allertato dalle urla dei presenti, è stato trovato materiale pedopornografico e 417 grammi di droga  

Avrebbe filmato alcuni minori mentre si cambiavano all'interno degli spogliatoi di un centro estivo di Tivoli Terme, ma l'uomo è stato visto da alcuni presenti che hanno iniziato a gridare allertando un poliziotto, fuori servizio, presente nel centro termale che è intervenuto e lo ha bloccato. L'episodio è avvenuto nel pomeriggio di sabato 15 giugno.

Droga e materiale pedopornografico

Il poliziotto dopo aver verificato che effettivamente nella memoria del cellulare dell'uomo vi erano immagini che ritraevano nudi alcuni minorenni, ha chiesto l'intervento del personale del Commissariato di Tivoli che ha portato il sospettato presso gli uffici di polizia. Gli investigatori hanno poi effettuato una perquisizione nella sua abitazione a Roma dove, oltre ad una cospicua mole di materiale pedopornografico memorizzato in un computer portatile, sono stati trovati e sequestrati 417 grammi di marijuana.

L'arresto

L'uomo è stato così arrestato con l'accusa di produzione e detenzione di materiale pedopornografico e per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed è stato associato presso la Casa Circondariale di Regina Coeli di Roma. Il Gip del Tribunale di Roma, dopo aver convalidato l'arresto, ha disposto per l'uomo la misura degli arresti domiciliari.

Roma: I più letti