Roma, nuovo atto vandalico sulle pietre d'inciampo

Lazio
Pietro d'inciampo (ANSA)

Su una pietra d'inciampo è stata attaccata una scritta in tedesco per ricordare che: "L'assassino torna sempre sul luogo del delitto". L'Associazione "Arte in Memoria" ha denunciato l'episodio

A Roma c'è stato un nuovo atto vandalico sulle pietre d'inciampo. Nella notte tra il 28 e il 29 maggio, in via della Reginella 10, su una pietra d'inciampo è stata attaccata una scritta in tedesco per ricordare che: "L'assassino torna sempre sul luogo del delitto". L'Associazione "Arte in Memoria" ha denunciato questo "ennesimo atto di dissacrazione della memoria delle vittime della deportazione nazi-fascista". Si tratta della vendetta vigliacca e impotente alla straordinaria mobilitazione che solo una settimana fa ha visto centinaia di studenti mobilitati per "spolverare la memoria" lucidando le 288 pietre d'inciampo distribuite nei diversi municipi della città, una iniziativa promossa dall'Ambasciata tedesca e dall'Associazione "Arte in memoria". La pietra vandalizzata è già stata ripulita.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24