Carpineto Romano, uccide la madre durante una lite e chiama il 112

Lazio

Dopo aver ucciso la donna, il giovane di 29 anni, che sarebbe in cura per problemi psichici, si è consegnato ai carabinieri intervenuti nell'abitazione

Al culmine di una lite ha ucciso la madre. Forse colpendola con un oggetto contundente, per poi ha chiamato il 112. La tragedia familiare è accaduta a Carpineto Romano, vicino a Roma. Il giovane di 29 anni di origine romena, che sarebbe in cura per problemi psichici, si è consegnato ai carabinieri intervenuti nell'abitazione.

La dinamica dei fatti

L'allarme è scattato intorno alle 17.30 di ieri, mercoledì 8 maggio, quando il ragazzo ha chiamato i carabinieri raccontando quello che era accaduto. Al loro arrivo, i militari hanno trovato il 29enne che si è consegnato e la madre morta. L'assassino sarebbe figlio della donna morta, avuto da un precedente matrimonio. Attualmente lei era sposata con un uomo di Carpineto Romano. Dai primi accertamenti non risulterebbero denunce che attestino una situazione conflittuale tra i due né i vicini riferiscono di avere mai sentito litigi.

Roma: I più letti