Roma, cercano di rubargli il cellulare: vittima si difende e scappa

Lazio

Uno degli aggressori, grazie alle descrizioni fornite dal giovane aggredito, è stato individuato e arrestato per rapina tentata in concorso  

È stato accerchiato da più persone che hanno cercato di rubargli il cellulare ma la vittima, un ragazzo di 23 anni, è riuscita a scappare. È successo a Roma. Grazie alle accurate descrizioni fornite dal giovane alla polizia, gli agenti del commissariato Viminale sono riusciti, nel giro di poche ore, a individuare e arrestare uno degli aggressori, un 17enne di origine egiziana, che è stato condotto al centro di giustizia minorile di via Virginia Agnelli, con l’accusa di rapina tentata in concorso.

L’aggressione

L’arrestato, in concorso con altri complici - per la cui individuazione sono ancora in corso le indagini - hanno seguito la giovane vittima, la hanno accerchiata e, infilandogli la mano nella giacca, hanno provato a sottrargli il cellulare. Uno degli aggressori dopo aver afferrato una bottiglia, l'ha rotta su di un palo e gliel'ha lanciata contro, causandogli una ferita lacero contusa giudicata guaribile in pronto soccorso in 10 giorni. Grazie all'aiuto di altri amici che hanno chiamato il numero unico di pronto intervento, il ragazzo è riuscito a scappare. 

Roma: I più letti