Capodanno, circolare Viminale: niente botti in piazze e aree a rischio

Lazio
palazzo_viminale_lapresse

Viene ribadito il massimo impegno per sensibilizzare i cittadini a un uso responsabile dei fuochi d'artificio, oltre all'invito a non utilizzarli nei luoghi a rischio incendi

Usare in modo responsabile i fuochi d’artificio e non far scoppiare i botti nei luoghi di aggregazione e in tutte le aree considerate a rischio di propagazione incendi. Sono le raccomandazioni contenute in una circolare inviata a tutti i prefetti in vista di Capodanno e firmata dal capo di gabinetto del Viminale Matteo Piantedosi.

Le parole di Matteo Salvini

Anche il ministro degli Interni Matteo Salvini sottolinea: "Auguro a tutti gli italiani feste serene e felici, ma soprattutto raccomandiamo attenzione e senso di responsabilità. Per tutelare l'incolumità delle persone e degli amici animali, confido ci sia un utilizzo intelligente di petardi e fuochi d'artificio in genere. Non roviniamoci i momenti di festa".

Invito a non scoppiare i botti nei luoghi a rischio incendi

Nella circolare si invita a non utilizzare i botti nei luoghi di aggregazione, nelle aree a rischio incendi, nei pressi di ospedali, scuole, luoghi di culto e nelle vicinanze di monumenti e aree di valenza storica, archeologica, architettonica, naturalistica o ambientale.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.