Albano, deposito di 60 chili di fuochi tra abitazioni: un denunciato

Lazio

Scoperti numerosi scatoloni di fuochi d'artificio illegali. Per poter mettere in sicurezza i fuochi d'artificio sono intervenuti gli artificieri

In una zona residenziale di Albano, la polizia ha scoperto numerosi scatoloni di fuochi d'artificio illegali. Le indagini hanno permesso agli agenti di arrivare a un 30enne dei castelli romani. Seguendo i suoi movimenti, la polizia ha individuato un magazzino: il blitz è così scattato ieri pomeriggio, lunedì 17 dicembre.

La perquisizione

La perquisizione è stata poi estesa nell'abitazione e anche qui, nascosti in una cantina, sono state sequestrate altre identiche confezioni. Il tipo di materiale esplodente, appartiene alla categoria F2 ed F4 e il "quantitativo di massa attiva netta", cosi detto QEN, è di circa 61 chili. Per poter mettere in sicurezza i fuochi d'artificio sono intervenuti gli artificieri: l'ingente quantitativo, il precario stato di conservazione e confezionamento, ma soprattutto la vicinanza alle abitazioni, facevano sì che i due depositi fossero potenzialmente micidiali. Denunciato un italiano per fabbricazione e commercio abusivo di materiale esplodente. 

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.