Ultras Lazio aggrediscono carabinieri. Ministro Trenta: balordi, pagheranno

Lazio

È comparso sui social un video che riprende l'aggressione ai carabinieri, intervenuti per aiutare un tifoso vittima di un gruppo di ragazzi incappucciati

Si indaga per risalire al gruppo di ragazzi incappucciati che, nella notte tra giovedì 13 e venerdì 14 dicembre dopo la partita Lazio-Eintracht, hanno aggredito a Trastevere prima un tifoso tedesco con delle mazze e poi i carabinieri intervenuti in soccorso del ragazzo.

Il video che ha ripreso l'aggressione

I militari , impegnati in un servizio di pattugliamento nel quartiere romano, hanno soccorso il tifoso tedesco, caduto a terra. In un video, diventato virale, uno degli agenti viene insultato e bersagliato dal lancio di bottiglie. Il carabiniere impugna la pistola ma non spara, e viene ferito alla testa. Ha riportato un trauma cranico giudicato guaribile in 7 giorni, secondo quanto comunicato dall'Arma dei carabinieri.

Il commento dell'Arma

Il carabiniere "era impegnato in un servizio notturno a tutela della sicurezza dei cittadini ed è intervenuto in difesa di persone aggredite e impaurite. Sa di aver fatto solo il suo dovere. Ha estratto la pistola per tenere a distanza gli aggressori, ma ha fatto in modo di non sparare mantenendo fino all'ultimo, in condizioni molto difficili, il sangue freddo e la professionalità dovuti". Lo sottolinea l'Arma dei Carabinieri, che rivolge al militare "i migliori auguri di pronta guarigione".

Le parole della ministra della Difesa

La ministra della Difesa Elisabetta Trenta ha riferito di aver chiamato il carabiniere aggredito, per esprimergli la vicinanza del Governo rispetto a quanto accaduto. La ministra ha commentato la vicenda con un post su Facebook: "Ho appena visto questo video: un nostro carabiniere aggredito in pieno centro, a Roma, da un gruppo di uomini incappucciati che gli lanciano contro una bottiglia colpendolo alla testa. L'ho appena sentito per telefono - scrive Trenta -, gli ho espresso la mia vicinanza e quella di tutto il governo, a lui e all'Arma dei Carabinieri. L'ho ringraziato per la lucidità mostrata durante l'intervento e l'ho invitato al Ministero della Difesa per dirgli personalmente grazie, a nome del Paese. Quanto ai balordi che lo hanno aggredito, pagheranno", conclude la ministra.

Salvini: "Questi non sono tifosi, ma delinquenti"

"Massima solidarietà a questo carabiniere e a tutte le Forze dell'Ordine. Questi non sono tifosi ma sono delinquenti". Lo afferma su Twitter il ministro degli Interni e vicepremier Matteo Salvini.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.