Roma, botte alla compagna e cinghiate ai figli: arrestato

Lazio

L'uomo è stato arrestato dalla polizia di Roma con l'accusa di maltrattamenti in famiglia. La donna ha trovato il coraggio di denunciare tutto lo scorso ottobre 

Avrebbe minacciato e picchiato la compagna e preso a cinghiate i figli, tutto per motivi banali. Per questo un 32enne egiziano è stato arrestato dalla polizia a Roma con l'accusa di maltrattamenti in famiglia. La donna, 36enne moldava, ha trovato il coraggio di raccontare tutto l'ottobre scorso, quando ha dovuto accompagnare in ospedale uno dei figli e pregare i medici di non dimettere il bambino per evitare di farlo tornare a casa. I sanitari si sono subito insospettiti e hanno chiesto aiuto delle forze dell'ordine. Gli agenti del commissariato Esposizione hanno così dato via alle indagini che hanno portato all'arresto del compagno della donna.

Le violenze

Da quanto emerso durante le indagini della polizia, la donna sarebbe stata bersaglio di minacce verbali e violenze fisiche da parte dell'uomo. L'uomo avrebbe aggredito la compagna anche in presenza dei tre figli minorenni della donna. Anche i tre figli della donna sarebbero stati picchiati dal loro patrigno, in un'occasione l'uomo avrebbe colpito ripetutamente con la cintura uno dei bambini.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.