Roma, presi capi della baby gang di Villa Borghese: rapinarono 15enni

Lazio

Due sedicenni romani sono stati identificati quali capi della banda che nel giugno scorso aveva commesso due rapine, a distanza di poche ore, all’interno del parco di Villa Borghese 

Due sedicenni romani sono stati identificati quali capi della banda che nel giugno scorso aveva commesso due rapine, a distanza di poche ore, all’interno del parco di Villa Borghese di Roma. Le vittime erano state due quindicenni. I due giovani, fermati nella mattina di oggi, venerdì 9 novembre, sono stati sottoposti alla misura di collocamento in comunità al termine di un’indagine coordinata dalla procura presso il Tribunale per i Minorenni di Roma. Entrambi risultano avere precedenti e, oltre a essere considerati i capi della baby gang, sono stati riconosciuti come i più violenti della banda.

I due episodi

In particolare uno dei due accusati avrebbe colpito con un pugno una delle vittime solo perché questa gli aveva dato le spalle, mancandogli, a suo parere, di rispetto. Durante la seconda rapina, il quindicenne aggredito sarebbe stato colpito al volto con un pugno da uno dei due arrestati perché aveva esitato a consegnare il suo telefono smartphone. A seguito della descrizione fornita dalle vittime, già altri quattro complici erano stati intercettati dai militari.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.