Ostia, sgominata banda criminale rivale del clan Spada: 42 arresti

Lazio

I carabinieri hanno sgominato un’organizzazione ritenuta vicina al clan Triassi: sequestrati beni per 2 milioni di euro 

È stata disarticolata dai carabinieri un’organizzazione ritenuta vicina al clan Triassi e antagonista agli Spada. Quarantadue gli arresti e beni sequestrati per 2 milioni di euro. Al vertice dell’organizzazione criminale è stato individuato Salvatore Sibio, 75 anni, già in passato considerato elemento apicale della “Banda della Marranella” e, in posizione immediatamente subordinata, due uomini in passato ritenuti vicini al clan dei Triassi, Alessandro Pignataro e Fabio Di Francesco.

Le indagini

Le accuse, a vario titolo, sono di associazione armata finalizzata al traffico di stupefacenti, sequestro di persona a scopo di estorsione, detenzione illegale di armi, minacce e ricettazione. Gli inquirenti hanno ricostruito di alcuni gravi episodi criminali commessi dagli appartenenti all'organizzazione e avvenuti a Ostia e zone limitrofe negli ultimi anni. "Ti stacchiamo un dito. Ti strappiamo i denti con le tenaglie", sarebbero alcune delle minacce rivolte durante un sequestro di un uomo, durato alcune ore, per un debito di droga di 70mila euro. L'uomo era stato portato in un appartamento e minacciato con una pistola. Inoltre, è stata documentata l'atavica rivalità con gli Spada culminata con lo scontro a colpi di coltello e pistola nel 2013 davanti alla sala giochi Italy Poker. Episodio a cui aveva assistito la giornalista di Repubblica Federica Angeli, finita sotto scorta per la sua testimonianza. 

L'organizzazione del clan Triassi

Stava riempiendo il vuoto lasciato dagli Spada dopo i recenti arresti l'organizzazione criminale smantellata stamani dai carabinieri a Ostia. L'organizzazione, strutturata in 4 livelli gerarchici, gestiva 3 piazze di spaccio: Ostia centro, Ostia ponente e Acilia. I vertici sarebbero stati degli scissionisti del clan Triassi. Tra le ipotesi di reato l'associazione armata finalizzata al traffico di droga, estorsione e sequestro di persona. Sequestrati beni per 2 milioni di euro tra cui 4 appartamenti e 6 auto. 

Le parole di Salvini

"42 arresti e beni sequestrati per almeno due milioni di euro. Continuano le pulizie di Ostia, grazie a una maxi operazione dei carabinieri e che ha coinvolto anche altre regioni d'Italia: dopo aver colpito gli Spada, ora è il turno di un altro clan. Grazie alle forze dell'Ordine, avanti così!", lo ha dichiarato il ministro dell'Interno Matteo Salvini. Su Twitter è intervenuta anche Virginia Raggi, la sindaca di Roma: "A Ostia maxi operazione contro la criminalità organizzata. Ringrazio le Forze dell'Ordine. #NonAbbassiamoLoSguardo #FuoriLaMafiaDaRoma".

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.