Sgomberata a Ostia un'altra casa del clan Spada

Lazio
sgombero_ansa

La sindaca di Roma, Virginia Raggi: "Non daremo tregua a chi vive nell'illegalità". In campo 150 vigili e polizia

Un'altra casa popolare occupata da membri del clan Spada è stata sgomberata questa mattina, martedì 9 ottobre, a Ostia. Ad annunciarlo è stata la sindaca di Roma, Virginia Raggi, sui social: "Questa mattina abbiamo sgomberato un'altra casa popolare a Ostia, abusivamente occupata ancora da membri del clan Spada. Insieme alla Polizia Locale non daremo tregua a chi vive nell'illegalità. Andiamo avanti con determinazione e coraggio".

Giovedì scorso, 4 ottobre, c'era stato, sempre a Ostia, un altro sgombero. La sindaca ha poi spiegato che nell'abitazione "vivevano la compagna e i figli di Silvano Spada, mentre quest'ultimo è attualmente agli arresti in carcere. In sua assenza, i familiari hanno continuato indisturbati a occupare l'abitazione. Una situazione inaccettabile, alla quale abbiamo messo fine grazie all'intervento della Polizia locale di Roma Capitale, supportata dalle altre forze dell'ordine. Non daremo tregua a chi vive nell'illegalità, spesso in contesti criminali se non di vero e proprio racket. Dopo anni di immobilismo, dall'inizio del nostro mandato stiamo controllando le case popolari occupate senza titolo, per liberarle e assegnarle a chi ha diritto e da anni attende in graduatoria per l'assegnazione. Non ci fermiamo e #NonAbbassiamoLoSguardo, a Ostia come altrove". 

Il comunicato

"Continuano le operazioni di ripristino della legalità all'interno del patrimonio di Edilizia residenziale pubblica. Questa mattina oltre 150 agenti del Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale sono intervenute in via Forni, a Ostia, per il recupero di una casa popolare illecitamente occupata dalla famiglia di Silvano Spada", lo ha comunicato il Campidoglio in una nota. "L'intervento, coordinato dal Comandante generale della Polizia Locale Antonio Di Maggio, ha visto il supporto del reparto mobile diretto dal commissariato Lido della Polizia di Stato. L'operazione si inserisce in un'ampia attività di recupero del patrimonio immobiliare comunale e di sottrazione dello stesso all'illegittima gestione da parte di sodalizi criminali a carattere familiare". 

Le parole del ministro degli Interni

"Avanti con gli sgomberi! A breve un'altra promessa verrà mantenuta: una villa sequestrata in una periferia romana ai Casamonica verrà abbattuta, al suo posto un giardino per i bimbi del quartiere. Dalle parole ai fatti", questo il commento del ministro degli Interni, Matteo Salvini, impegnato a Lione per il vertice G6, dopo lo sgombero effettuato a Ostia di un'altra casa occupata abusivamente da membri del clan Spada.

Il commento di Zingaretti

Con una nota, anche il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha voluto commentare la vicenda.
"Lo sgombero di un'altra casa occupata illegalmente a Ostia da esponenti del clan Spada rappresenta un altro irrinunciabile passo verso la legalità. La lotta alle mafie non si ferma e non è negoziabile. Come Regione Lazio siamo sempre in prima linea su questo tema, con l'obiettivo di riconsegnare gli spazi alla collettività e farne luoghi di aggregazione, confronto e crescita", si legge.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.