Meeting Rimini 2022, il programma: Draghi tra gli ospiti più attesi

Politica
Ansa e Ipa

Il presidente del Consiglio è atteso nella città romagnola il prossimo 24 agosto per parlare all’incontro organizzato da Comunione e Liberazione. Sono tanti i politici invitati ai dibattiti che si confronteranno in vista del voto del prossimo 25 settembre: tra loro 9 ministri, ma anche Enrico Letta, Giorgia Meloni, Luigi Di Maio e Matteo Salvini

Dibattiti, panel e tanti ospiti. Mai come quest’anno il Meeting di Rimini, in programma dal 20 al 25 agosto e giunto alla sua 43esima edizione, segnerà davvero la ripartenza della politica italiana dopo la pausa estiva. Organizzato da Comunione e Liberazione, l’incontro, che avrà come titolo “Una passione per l’uomo”, sarà infatti scandito dalla presenza di tantissimi ospiti, che si confronteranno anche - e forse soprattutto - in vista del voto del prossimo 25 settembre. 

Chi ci sarà

approfondimento

Elezioni politiche 2022: da Crisanti a Boldrini, i candidati del Pd

Tra tutti spicca la presenza del presidente del Consiglio Mario Draghi, alla sua terza partecipazione e alla prima da premier, che sarà a Rimini mercoledì 24 agosto. Il suo discorso del 2020, dove parlò di “debito buono” e di “debito cattivo”, fu una sorta di manifesto programmatico del suo futuro governo, arrivato soltanto a inizio 2021. Oltre ad analizzare le giuste spese da compiere per uscire dalla crisi pandemica, l’attuale presidente del Consiglio parlò al popolo di Cl anche della necessità di una crescita economica capace di rispettare l'ambiente e la persona, la sicurezza ai redditi e la sostenibilità di lungo periodo; tutti fattori che hanno segnato la sua successiva azione di governo. Oltre al premier e a nove ministri, presenti anche i principali leader politici: saranno infatti a Rimini anche Luigi Di Maio, Enrico Letta, Maurizio Lupi, Giorgia Meloni, Ettore Rosato, Matteo Salvini ed Antonio Tajani, che si confronteranno in presenza martedì 23 alle ore 12. Se non è da escludere l’arrivo di altri leader nella città romagnola, ad essere certa è invece la presenza degli enti locali: infatti il 22 agosto alle ore 17 i governatori di Lombardia, Emilia-Romagna, Liguria, Marche, Sicilia, Toscana, Umbria e provincia di Trento si confronteranno sui temi del PNRR e dello sviluppo dei territori. Tra gli altri ospiti presenti si segnalano il presidente della Consulta Giuliano Amato (il giorno 22/8 alle ore 12); il commissario europeo all’economia Paolo Gentiloni e la presidente del Parlamento europeo Roberta Metsola (il 20/8 alle ore 15); il ministro Roberto Speranza (sempre il giorno 20/8 alle ore 19), l’ex sindacalista Marco Bentivogli, coordinatore di Base Italia (il 25/8 alle ore 13) e il direttore di Repubblica Maurizio Molinari (il 21/8 alle ore 17).

I temi

vedi anche

Covid, sintomi neurologici possono durare oltre 2 anni. Lo studio

Oltre alla politica, che segnerà molte giornate del Meeting, in programma ci sono anche incontri e dibattiti sui principali temi che hanno dominato la scena in questo ultimo periodo. Un esempio è la pandemia: molti incontri saranno dedicati al Covid, sia come causa di un modo di ripensare diffuso della società che come scenario futuro con il quale sarà necessario convivere (in questo senso si segnala l’incontro dedicato alle campagne vaccinali, il 24 agosto alle ore 17, al quale parteciperanno Guido Bertolaso e il generale Francesco Paolo Figliuolo). Tema caldo anche la ripartenza economica del prossimo autunno, che sarà segnato da un aumento del prezzo delle bollette causato dal conflitto tra Russia e Ucraina, e le agitazioni nel mondo del lavoro, con i sindacati che hanno annunciato per l'autunno uno sciopero generale a prescindere da chi sarà al governo. Su quest’ultimo tema si segnala l’incontro “Futuro del lavoro” il 25 agosto alle ore 12 con Cristina Scocchia, amministratore delegato di Illycaffè e Consigliere di amministrazione di ExxilorLuxottica. Altrettanto importante anche l’apertura del Meeting il prossimo 20 agosto con due panel dedicati a due zone del mondo molto calde, come la Russia e la Terra Santa, a cui parteciperanno il Nunzio apostolico a Mosca ed il Patriarca di Gerusalemme. Ampio spazio poi anche alla scienza: da segnalare panel dedicati al rapporto uomo-macchina e alla ricerca nello spazio profondo, ai quali verranno dedicati rispettivamente due momenti. Il primo sarà il 25 agosto alle ore 12 con il docente della Pontificia Università Gregoriana di Roma Paolo Benanti e il secondo il 23 alle ore 21 con il premio Nobel per la Fisica del 2006 John Mather.

Zuppi e il dialogo interreligioso

leggi anche

Il presidente della Cei Zuppi: "Rischio vero è abituarsi alla guerra"

Molto atteso è il discorso del cardinale di Bologna, monsignor Zuppi, che ricopre anche la carica di presidente della Conferenza episcopale italiana. Non è la sua prima volta tuttavia, considerando il contesto sia sociale che politico italiano: ci si attende un discorso ricco di indicazioni e spunti anche in vista dell’appuntamento elettorale, dato che rappresenta per la prima volta tutti vescovi italiani. Infatti, nonostante il Meeting non esprima più chiare e precise indicazioni politiche, ancora oggi è importante partecipare “per porsi in ascolto e capire chi ha davvero a cuore il bene comune”, come sottolinea uno degli organizzatori. Ovviamente non potrà mancare uno spazio importante dedicato al dialogo interreligioso in un momento di particolari tensioni in Medio Oriente: sarà infatti a Rimini Muhammad Bin Abdul Karim Al-Issa, Segretario Generale della Lega Musulmana Mondiale.

Politica: I più letti