Berlusconi: non farò il presidente del Consiglio né del Senato

Politica

"Devo ancora decidere se candidarmi", ha detto il leader di FI che sull'alleanza Pd Calenda ha aggiunto: "Hanno fatto un accordo per impedire al centrodestra di governare, ma non ci riusciranno. Trovo triste una alleanza contro qualcuno o qualcosa, è un antico vizio della una sinistra"

ascolta articolo

"Non farò il presidente del Consiglio né del Senato. Devo ancora decidere se candidarmi". Lo ha detto Silvio Berlusconi che sull'alleanza Pd Calenda ha aggiunto: "Hanno fatto un accordo per impedire al centrodestra di governare, ma non ci riusciranno. Trovo triste una alleanza contro qualcuno o qualcosa, è un antico vizio di una sinistra da sempre divisa e povera di idee". Il leader di Forza Italia, ospite di Rtl 102.5, ha aggiunto. "Calenda è stato ministro di due governi di sinistra ed è europarlamentare eletto nelle fila del Pd, il suo approdo naturale è la sinistra, ma non è importante occuparsi di lui: questa operazione serve per ingannare gli elettori moderati e convincerli ad andare col centrosinistra" (LO SPECIALE ELEZIONI  DI SKY TG24 - LE PAROLE DEI LEADER SUI SOCIAL).

"Giorgia Meloni demonizzata"

approfondimento

Elezioni, con alleanza Si-Verdi-M5S il csx perde 14 seggi uninominali

 

Contro "Giorgia Meloni è in atto una demonizzazione vergognosa, come è sempre accaduto ai leader di centrodestra che hanno avuto successo nei sondaggi", ha detto ancora: "La sua scelta di non partecipare al governo Draghi appartiene al passato. Giorgia ha dei meriti non manca di tenacia e di coraggio. Ha ridato una prospettiva a una comunità politica di destra che è una parte importante dell'elettorato italiano". 

Politica: I più letti