Elezioni, Tajani a Sky TG24: “Noi alternativi alla sinistra anche in Europa". VIDEO

Politica

Il coordinatore di Forza Italia ha parlato degli ultimi sviluppi della campagna elettorale e della corsa al voto del prossimo 25 settembre. “FI è sempre allineata sulle stesse posizioni”, ha affermato l’ex presidente del Parlamento europeo

ascolta articolo

“Noi siamo alternativi alla sinistra anche in Europa”. Antonio Tajani, coordinatore di Forza Italia, ospite a Sky TG24 ha parlato degli ultimi sviluppi della campagna elettorale e della corsa al voto del prossimo 25 settembre. “Forza Italia è sempre allineata sulle stesse posizioni”, ha affermato l’ex presidente del Parlamento europeo (GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI). “Ieri il terzo polo è morto definitivamente”, ha detto riferendosi all’accordo tra il Pd, Azione e +Europa. Parlando del movimento di Carlo Calenda ha aggiunto: “Gli ex finti moderati sono ora a sinistra. I fuoriusciti da Forza Italia ora valletti del Pd” ma gli "elettori non perdonano chi tradisce".

Le proposte di Tajani

approfondimento

Forza Italia, chi sono i fuoriusciti dal partito

Secondo Tajani “bisogna aumentare le pensioni e lo Stato deve assistere chi non può lavorare”. Una delle proposte è quella di “azzerare il reddito di cittadinanza per fare una riforma del sistema assistenziale dedicata a chi ha davvero bisogno”. Inoltre il coordinatore di Forza Italia annuncia “misure durissime contro gli evasori”.

Tajani attacca Azione

Ieri il coordinatore di Forza Italia aveva detto di essere "un militante, lavoro a raccogliere i voti, farò quello che serve ma posso anche non fare nulla”. Alla alla domanda se fosse disponibile a diventare il ministro degli Esteri del possibile nuovo governo, ha risposto: "Metto a disposizione la mia esperienza internazionale per aiutare il Paese a prescindere dall’incarico”. Parlando dell’accordo tra Pd, Azione e +Europa, Tajani ha invece commentato su Twitter: “Azione getta la maschera. È la quinta colonna del Partito democratico e della sinistra. Altro che progetto per creare un nuovo centro, altro che governo Draghi, semplicemente al servizio di chi vuole la patrimoniale per qualche posto in più".

Politica: I più letti