Pd, Letta: "Quattordicesima mensilità a tutti i lavoratori a fine anno"

Politica

"Immagino un'operazione strutturale di taglio del cuneo che parta a gennaio prossimo, ma preceduta da un intervento che si sviluppi nella seconda metà dell'anno per far arrivare ai lavoratori in busta paga una sorta di mensilità in più" ha detto il segretario del Partito Democratico

ascolta articolo

In prospettiva di un autunno difficile per le famiglie italiane il segretario del Pd, Enrico Letta, propone la sua ricetta: "Immagino un'operazione strutturale di taglio del cuneo che parta a gennaio prossimo, ma preceduta da un intervento che si sviluppi nella seconda metà dell'anno per far arrivare ai lavoratori in busta paga una sorta di quattordicesima, una mensilità in più". In una intervista a Qn, Letta ha parlato anche delle tensioni nella maggioranza. Per quanto riguarda il rapporto con i grillini e con Conte crede che "continueremo ad andare avanti in sintonia". 

Le alleanze

approfondimento

Pd, Letta: "Serve un nuovo Ulivo per battere i populismi"

"Il governo è nato con questa squadra e con questa maggioranza. Per noi la legislatura terminerà con questo governo e questa squadra. Non immagino che vi possano essere cambiamenti, come appoggi esterni o uscita di qualche partito", ha detto il segretario del Pd. Mentre sulle alleanze con i centristi, in riferimento a Calenda e Renzi, sottolinea: "In queste elezioni amministrative abbiamo sperimentato alleanze larghe che hanno funzionato. Ma, prima delle alleanze, da adesso in avanti viene il progetto per l'Italia - evidenzia -. A me piacerebbe un nome tipo Italia2028, con riferimento agli obiettivi da perseguire in una intera legislatura" e aggiunge "ne discuteremo tutti insieme e decideremo in autunno. Su questo ci confronteremo con i possibili alleati". 

Politica: I più letti