Il ministro Speranza a Sky TG24: “Hub anti Covid a Siena, collaborerà anche Fauci”

Politica

Il titolare del Ministero della Salute ha spiegato che “il numero dei casi è ancora significativo” e dunque è necessaria ancora la massima cautela e responsabilità. Con il possibile arrivo di un vaccino specifico per le varianti, si valuterà la quarta dose per altre categorie. Sull’utilizzo della mascherina sul lavoro ha espresso la “massima raccomandazione”

ascolta articolo

“A Siena sorgerà un hub antipandemico, Anthony Fauci collaborerà con il centro”: a dirlo è il ministro della Salute Roberto Speranza, ospite a Sky TG24. Al centro dell’intervista il tema del Covid-19: l’esponente del governo Draghi ha detto che “il numero dei casi è ancora significativo” e dunque è necessaria ancora la massima cautela e responsabilità. Inoltre Speranza ha espresso l’auspicio è che in autunno arrivi un vaccino specifico contro le varianti, per cui si valuterà l’ipotesi di una quarta dose per altre categorie. Sul tema delle mascherine, il ministro ha espresso “massima raccomandazione” sull’utilizzo nel luogo di lavoro. (LO SPECIALE COVID-19 - TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA)

A Siena l’hub anti pandemia

leggi anche

Covid, Palamara (Iss): “Lenta ma costante diminuzione dei casi”

“Sorgerà a Siena l’hub contro la pandemia”, ha spiegato Speranza. “Sarà un centro unico nel suo genere”, su cui vengono investiti "oltre 340 milioni di euro". Il nuovo centro si avvarrà anche della collaborazione di Anthony Fauci, attuale consigliere medico capo del presidente degli Stati Uniti d’America. “È il più autorevole esperto al mondo nella lotta alla pandemia. Durante il nostro incontro ho avuto modo di raccontargli il progetto che abbiamo messo in campo e finanziato dal Pnrr. Gli abbiamo chiesto una mano ed è molto felice di aiutarci", ha detto il ministro della Salute.

Quarta dose di vaccino

"L'auspicio a livello internazionale è che in autunno potremo avere un vaccino adatto alle nuove varianti”, ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza. "Qualora fosse vero pensiamo di offrirlo a una parte di popolazione molto più larga. Ma intanto diciamo alle categorie individuate", gli over 80 e i fragili, "di prendere subito il secondo richiamo del vaccino che c’è e che si sta dimostrando di straordinaria potenzialità”.

“Massima disponibilità al sostegno all’Ucraina”

leggi anche

Vaccino Covid: dati e grafici sulle somministrazioni in Italia

“Ho dato piena disponibilità al ministro ucraino a farci carico delle persone che fuggono dalla guerra”, ha aggiunto Speranza sul tema del conflitto in Ucraina. “Ci sono già oltre 100mila persone in Italia che sono scappate. La nostra disponibilità è anche per il dopo, quando ci sarà bisogno di ricostruire. Quando si bombarda è sempre drammatico, ma lo è ancora di più quando succede su un ospedale”.

“Attenzione sulla peste suina”

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha parlato anche di un altro tema di salute pubblica al centro dell’attenzione in queste settimane: la peste suina. “Anche in questo caso adottiamo la massima attenzione”, ha spiegato Speranza, “in sintonia chiaramente con i territori che sono maggiormente coinvolti, e il sottosegretario Costa lo seguirà quotidianamente”.

Politica: I più letti