Chi è Elisabetta Casellati, tra i possibili candidati per la presidenza della Repubblica

Politica
©LaPresse

È stata la prima donna a sedere sullo scranno più alto di Palazzo Madama e ora il suo nome è fra quelli che potrebbero essere in lizza per il Colle: rappresenta un profilo istituzionale, proveniente dal centrodestra. Nata a Rovigo nel 1946, è un avvocato e ricopre la carica di presidente del Senato per la XVIII legislatura dal 24 marzo 2018

Maria Elisabetta Alberti Casellati è stata la prima donna a sedere sullo scranno più alto di Palazzo Madama, come presidente del Senato, e ora il suo nome è fra quelli che potrebbero essere in lizza per la presidenza della Repubblica (LO SPECIALE). Il suo è un profilo istituzionale, proveniente dal centrodestra, e di alto livello, su cui non è escluso che le forze politiche possano trovare un accordo. Nata a Rovigo nel 1946, è un avvocato laureata in giurisprudenza e in diritto canonico alla Pontificia Università Lateranense di Roma. Ricopre la carica di presidente del Senato per la XVIII legislatura dal 24 marzo 2018, ed è stata eletta alla terza votazione con 240 preferenze (COME SI ELEGGE IL CAPO DELLO STATO - I POTERI DEL PRESIDENTE - STORIA DELLE ELEZIONI AL QUIRINALE - COME SI È ARRIVATI AL NOME DI CASELLATI).

Gli incarichi

approfondimento

Senato, lungo applauso a Casellati per anniversario presidenza. VIDEO

Casellati è da sempre nelle fila di Forza Italia. Ha aderito al partito dagli inizi, cioè dal 1994, ed è subito stata eletta parlamentare al Senato. Tranne che alle elezioni del 1996, è sempre stata riconfermata. È stata componente del collegio nazionale dei probiviri del partito e dirigente nazionale del dipartimento Sanità. Ha ricoperto anche la carica di vice dirigente nazionale dei dipartimenti di Forza Italia. Nel 2009, con la nascita del Popolo delle Libertà, vi ha aderito, per poi tornare in FI quando, nel 2013, si è conclusa l’esperienza del partito unico del centrodestra. A livello istituzionale, dal 2004 al 2006 è stata sottosegretaria alla Salute. Dal 2008 al 2011, invece, ha ricoperto la stessa carica al ministero della Giustizia, sempre con Silvio Berlusconi alla presidenza del Consiglio. Il 21 marzo 2013 è stata poi eletta nel Consiglio di Presidenza del Senato come segretario d’aula. La presidente del Senato è conosciuta anche per essere da sempre favorevole alla riapertura delle case chiuse, in quanto convinta sostenitrice del fallimento della legge Merlin. Diverse le sue battaglie in difesa dei diritti delle donne, dalle quote rosa e per l'approvazione della legge sullo stalking.

Le polemiche sull'assunzione della figlia

Nel suo periodo come sottosegretario alla Sanità, con Girolamo Sirchia ministro, Casellati è stata al centro di polemiche per l'assunzione della figlia, Ludovica Casellati, a capo della sua segreteria. Era il 2005 e la vicenda emerse sul Corriere del Veneto, con un'intervista a Ludovica, rilanciata dal Corriere della Sera, seguita da un “no comment” dell'allora sottosegretario. Il ruolo fu ricoperto fino a maggio 2006 nel corso del terzo governo Berlusconi.

La presidenza del Senato

approfondimento

Minacce a Elisabetta Casellati, solidarietà da Mattarella e Draghi

Il 24 marzo 2021 Casellati ha raggiunto il terzo anniversario come presidente del Senato, dopo anni complessi, in cui alle crisi politiche si è affiancata anche la pandemia da Covid-19. In occasione dei tre anni da presidente, un lungo applauso le è stato rivolto, da tutta l'aula: "Ricordo ancora l'emozione di quella giornata per una scelta che devo a voi tutti", ha detto Casellati ricordando l'inizio del suo incarico. Poi la dedica a "tutte le donne che con la loro storia, esempio e coraggio hanno costruito l'Italia di oggi”. Pochi mesi dopo, a maggio, la presidente del Senato, è stata vittima di pesanti minacce. Come riferito dall'ufficio stampa di palazzo Madama, Casellati ha presentato denuncia per "una escalation di odio con una serie di lettere anonime e culminata ieri in pesanti minacce di morte sui social network". In quell'occasione, tutto il mondo della politica ha espresso la sua solidarietà.

Politica: I più letti