Come si scioglie un partito e quali sono i precedenti in Italia

Politica

Chiara Cerqueti

©Getty

I disordini di sabato durante le manifestazioni No Green pass a Roma hanno alimentato le richieste di scioglimento del partito Forza Nuova. Secondo gli esperti, c'è stata un'esaltazione pubblica di metodi propri del fascismo. Ecco cosa dice la legge riguardo lo scioglimento dei partiti

Dopo i disordini avvenuti sabato durante la manifestazione no Green pass a Roma molte voci si stanno levando perché le compagini neofasciste vengano sciolte, smembrate. Le norme tutelano le formazioni politiche ma specie durante l’assalto alla sede della CGIL c’è stata, secondo gli esperti, una esaltazione pubblica di metodi propri del fascismo. 

 

Ma cosa dice la legge quando ci si trova di fronte ad atti definiti "eversivi"? Quando un partito, un movimento sfruttano la scintilla per alimentare fuoco e violenze?

La legge Scelba

leggi anche

Manifestazione no Green pass, mozione Pd per sciogliere Forza Nuova

In Italia esiste il divieto di ricomposizione del partito fascista. Un principio che in base alla legge Scelba del '52 dice che il divieto scatta non solo come conseguenza di minacce e violenze ma per il fatto di propugnare la soppressione delle libertà costituzionali denigrando la democrazia.

Incitamento all’odio razziale

vedi anche

Scontri Roma, Meloni: non conosco matrice. Letta: è violenza fascista

Fra le fattispecie di reato c'è anche l'incitamento all'odio razziale, come accadde per esempio nel 2000 quando una sentenza del giudice mise il Ministero dell'Interno nelle condizioni di sciogliere il Fronte Nazionale. Altri due casi risalgono al ‘73 e al ‘76 quando la messa al bando di Ordine Nuovo e di Avanguardia Nazionale fu decisa dal Viminale senza attendere una sentenza giudiziaria. 

Giudice penale o Governo

approfondimento

Scontri a Roma, aperte due inchieste. Sequestrato sito web Forza Nuova

Con l'assalto alla sede della CGIL Forza Nuova sarebbe già fuorilegge secondo i casi previsti dalla legge Scelba. Esistono comunque due canali per mettere al bando un partito che si richiama al fascismo. La decisione di un giudice penale: e dunque una sentenza che metta il Ministero dell'Interno, sentito il Consiglio dei Ministri, nelle condizioni di disciogliere un partito con la confisca de beni dell'associazione. Oppure il Governo: seguendo le indicazioni della legge Scelba può adottare un decreto legge senza aspettare il pronunciamento di un giudice.

Roberto Fiore, leader di Forza Nuova (Getty)

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24